Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

La carica dei 520 in Prefettura, per denunciare strade gruviera e marciapiedi pericolosi

La petizione popolare è stata consegnata ieri nelle mani del vice prefetto vicario di Foggia. Sullo stesso argomento, raccolti in rete altri 800 contatti e consensi

E' stata ricevuta ieri dal vice prefetto vicario di Foggia la delegazione della rete di associazioni che ha promosso, nello scorso fine settimana, la raccolta di firme per denunciare, tramite petizione popolare, il degrado ed il pessimo stato di manutenzione delle strade e dei marciapiedi della nostra città.

Ben cinquecentoventi firme, oltre ai circa ottocento contatti di adesione on line, sono state consegnate nelle mani del dott. Francesco Cappetta da parte dei rappresentanti di "FoggiaCittà", "Modernizzare l'Italia", "A.S.I." e "La Foresta che Avanza", ossia le quattro associazioni foggiane che, riunite attorno al progetto "Riaccendiamo la Speranza", stanno cercando di sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni cittadine sulle tematiche che maggiormente minano il livello di qualità della vita del comune capoluogo.

"Un'iniziativa che ha riscosso un grosso successo - dichiarano con soddisfazione i promotori - a testimonianza di come i foggiani avvertano, con particolare sensibilità, le problematiche inerenti la sicurezza degli automobilisti e l'incolumità dei pedoni". Contestualmente alla petizione popolare sono stati distribuiti circa cinquecento moduli utili per inoltrare ricorso al Prefetto in caso di sanzione elevata a causa del ticket o del grattino scaduto per il parcheggio con sosta a pagamento.

In siffatta condizione, è stata definitivamente sancita l'illegittimità della multa, a fronte invece del semplice pagamento dovuto per la differenza fra l'orario di scadenza del ticket ed il tempo di maggiore sosta nel relativo stallo. "Insomma - concludono le associazioni foggiane - l'Amministrazione comunale non solo non adempie al compito istituzionale di offrire ai contribuenti un servizio decorso quale appunto quello della manutenzione di strade e marciapiedi, ma poi pensa bene di vessarli con multe ingiuste, indebite ed arbitrarie".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La carica dei 520 in Prefettura, per denunciare strade gruviera e marciapiedi pericolosi

FoggiaToday è in caricamento