Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Carmine Nuovo / Viale degli Aviatori

L'ex Hotel President è ancora lì, in tutto il suo degrado: 160 giorni dopo il sequestro nulla è cambiato

Il 1 aprile scorso il sequestro e l'affidamento del bene al sindaco di Foggia per il ripristino dell'area. 160 giorni dopo nulla è successo

A 160 giorni dallo sgombero dell’area dell’ex Hotel President, i cittadini riaccendono i riflettori sulla struttura abbandonata diventata negli anni ricettacolo di rifiuti, tossicodipendenti e senzatetto (guarda il video).

Si ricorderà che il 1 aprile gli agenti della squadra mobile avevano dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo del complesso immobiliare emesso dall’ufficio Gip del Tribunale di Foggia, su richiesta della locale Procura della Repubblica scaturito dalle denunce dei residenti della zona

In quell’area, in più di una occasione, si erano verificati incendi dai quali erano scaturite colonne di fumo maleodoranti ed altamente inquinanti, dannose per la salute pubblica.

Fino a quel giorno, nonostante le numerose diffide dei privati, non vi erano stati interventi da parte della pubblica autorità.

Per interrompere la  situazione di degrado ed illegalità, l’autorità giudiziaria era intervenuta con un provvedimento di sequestro e contestuale affidamento in giudiziale custodia del bene al sindaco del Comune di Foggia affinché ripristinasse l’area.

Fino al 4 maggio, giorno delle dimissioni dell'allora sindaco Franco Landella, o comunque fino al 22 dello stesso mese, giorno degli arresti dell’ex primo cittadino, di due consiglieri comunali e di un imprenditore, nulla era stato ancora fatto.

Spetterà ora alla commissione straordinaria insediatasi giovedì 26 agosto provvedere al ripristino dell’area.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex Hotel President è ancora lì, in tutto il suo degrado: 160 giorni dopo il sequestro nulla è cambiato
FoggiaToday è in caricamento