Scippi, spaccio, abusi e nuove dipendenze: dati e analisi sulla criminalità minorile

Nel giorno della visita della Commissione Antimafia, numeri e riflessioni sulla devianza dei minori. Non solo scippi e spaccio, le insidie delle nuove dipendenze, del cyber bullismo e degli abusi

Immagine di repertorio

Al di là dei “libri dei sogni” troppo spesso contenuti nei Piani Sociali di Zona, a Foggia e in molte città del Mezzogiorno, che col capoluogo dauno condividono una situazione allarmante per ciò che riguarda la criminalità, gli enti pubblici hanno enormi difficoltà nel progettare e attivare misure di prevenzione e recupero della devianza minorile. E’ uno dei dati emersi in maniera più netta nel corso dell’ultimo seminario Enac sui temi dell’inclusione lavorativa e delle garanzie per il futuro dei nostri giovani. Se non ci fossero le associazioni di volontariato e le imprese del terzo settore, la situazione – già drammatica – sarebbe ancora peggiore.

I NUOVI REATI. Il cyber bullismo, il suicidio in età adolescenziale, gli abusi sessuali su minori e le insidie delle dipendenze da gioco: quelle elencate sono soltanto alcune delle nuove insidie che mettono a rischio l’infanzia e l’adolescenza di milioni di giovani. Questioni sulle quali, da settembre 2014 a maggio 2015, 32 esperti provenienti da tutta Italia si confronteranno nell’ambito del “Corso di alta formazione in Criminologia e Devianza minorile” organizzato da Geform in collaborazione con la Camera minorile di Capitanata.

IL CYBER BULLISMO. In Italia, nel 2014, un adolescente su dieci di età compresa fra i 13 e i 17 anni dice di aver vissuto il fenomeno del cyber bullismo, cioè del bullismo attraverso internet e sui social network. Il 70% dei preadolescenti utilizza internet e o social network senza il controllo dei genitori. Il 20% dei ragazzi ha pubblicato su Facebook o Instagram foto di cui poi si è pentito. Sono alcuni dati di una nuova ricerca realizzata da Pepita, una cooperativa sociale di educatori.

I SUICIDI ADOLESCENZIALI. Nel nostro Paese il suicidio rappresenta la seconda causa di morte dopo gli incidenti stradali per i giovani sotto i 21 anni; i suicidi adolescenziali costituiscono il 10% dei 4000 suicidi che avvengono ogni anno. La percentuale di suicidi tra i giovani è triplicata negli ultimi 30 anni. Alcuni sondaggi mostrano che circa il 40% degli studenti di scuole secondarie hanno preso in considerazione il suicidio in qualche occasione, più o meno seriamente.

ABUSI SESSUALI SU MINORI. Tra gli altri temi che saranno affrontati dal “Corso di alta formazione in Criminologia e Devianza minorile” c’è quello riguardante gli abusi sessuali sui minori, con una casistica drammatica e conseguenze tragiche per le vittime di questo odioso delitto. Saranno trattati gli aspetti medico-legali della questione, analizzando il contesto e le diverse situazioni di numerosi casi.

LE NUOVE DIPENDENZE. Negli ultimi anni, si sono diffuse nuove forme di dipendenza legate al gioco d'azzardo o all’abuso di strumenti tecnologici:88 ragazzi su 100 riconoscono nelle tecnologie la prima causa alla base di comportamenti di abuso non correlati a sostanze. Nella classifica: al primo posto i videogiochi (il 52% tra i ragazzi di 13-15 anni), seguiti da computer (44%), tv e cellulare (37% circa).

A FOGGIA 32 ESPERTI DA TUTTA ITALIA. Il corso porterà a Foggia 32 docenti esperti da tutta Italia. Da ogni parte della Penisola, inoltre, arriveranno i corsisti: avvocati, medici, psicologi, educatori, professionisti e studenti che acquisiranno ECM e crediti formativi per il 2014 e il 2015. Di fatto, per nove mesi Foggia sarà la “capitale” della criminologia minorile. Il corso si svilupperà in più moduli con lezioni, dibattiti e confronti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA GIUSTIZIA MINORILE. I corsisti avranno modo di conoscere il sistema della giustizia minorile e di analizzare l’esperienza e la casistica italiana con dati, numeri, eccellenze e punti di debolezza. Il corso offrirà anche simulazioni, test e laboratori per entrare realmente nei mille risvolti della criminologia e della devianza minorile. Il corso sarà diretto da Massimiliano Arena, avvocato e direttore del sito diritto minorile.it. Le lezioni saranno tenute da psicologi, avvocati, psicoterapeuti, pedagogisti, psichiatri, educatori, assistenti sociali e sociologi con competenze specifiche sulla criminalità minorile. Il corso è patrocinato dalla Anep, Associazione Nazionale Educatori Professionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento