Danneggiato il monumento dedicato al pescatore, Riccardi: “Gesto ignobile”

Il danno è stato procurato alla rete che compone la scultura bronzea dell'artista Matteo Vairo acquistata dal comune di Manfredonia

Monumento del pescatore

Quando si dice “Al danno, anche la beffa”. E’ proprio vero che per i pescatori di Manfredonia sono tempi difficili, sotto molteplici aspetti. Questo anche perchè qualcuno ha avuto il coraggio di danneggiare la rete della scultura bronzea di Matteo Vairo acquistata nel 2000 dal Comune e collocata nel 2004 sul Lungomare del Sole dal comitato promotore, con il contributo del Consorzio per la Gestione del Mercato Ittico e della Coop. Pesca “Aurora”.

Il monumento al pescatore è stato oggetto di un atto vandalico compiuto peraltro in pieno giorno. “Ci ritroviamo ciclicamente - sbotta Angelo Riccardi - a dover prendere atto dei danneggiamenti che avvengono un pò dovunque ed a porre rimedio, con esborsi economici non certo di lieve entità, alla maleducazione ed all’ottusità di pochi soggetti che, però, incidono sull’intera collettività con i loro stupidi e gratuiti comportamenti.

Lo sconforto è tanto e sarebbe ancora maggiore se fossero ragazzi gli autori del vandalismo perché vorrebbe dire che i nostri sforzi di crescita culturale e civile servono a poco” – che aggiunge -  “Un gesto vandalico ancora più disdicevole ed oltraggioso perché il pescatore raffigurato nell’opera di Matteo Vairo simboleggia la nostra gente, i nostri costumi, le nostre abitudini, la nostra storia. E’ sicuramente importante non cedere davanti alla stupidità dei pochi che credono con questi gesti di ergersi a protagonisti.

“Chi si rende colpevole di episodi così meschini - conclude il sindaco - non dovrà trovare mai la complicità di chi tiene a cuore la propria città. Condanno con decisione un gesto così insensato ed ignobile e auguro che il senso civico dei manfredoniani seppellisca, metaforicamente, i gesti indecorosi compiuti da poche persone”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento