Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Centro - Cattedrale

Fili elettrici tagliati, grasso davanti all'ingresso e telecamere divelte: non c'è pace per i locali della 'piazzetta'

A denunciare una 'doppietta' di atti vandalici nel giro di una manciata di giorni è l'enoteca 'Uva Rara', già più volte balzata al (dis)onore delle cronache per i colpi subiti: "Siamo delusi e amareggiati, ma continuiamo"

La telecamere divelta

Furti e danneggiamenti continui. Fili elettrici tagliati, grasso davanti all'ingresso e telecamere divelte: non c'è pace per i ristoratori ed esercenti del centro storico di Foggia. A denunciare una 'doppietta' di atti vandalici nel giro di una manciata di giorni è l'enoteca 'Uva Rara', già più volte balzata al (dis)onore delle cronache per i colpi incassati.

"Anche stamattina abbiamo avuto il 'dolce risveglio'”, denuncia il titolare. "Telecamere strappate via e ancora grasso. Ormai non ci sono più parole per l’inciviltà e lo schifo che regna. Siamo delusi e amareggiati, ma continuiamo", continuano. "Da oggi, però, iniziamo anche noi con i provvedimenti. Siamo stati signori fino all’ultimo, cercando collaborazione con tutti ma abbiamo sempre trovato grandi portoni in faccia. Adesso basta", conclude lo sfogo.

Solo due giorni fa, la stessa attività denunciava altri danni subiti: "Grasso buttato a terra  e  fili della luce tagliati di netto, da persone che preferiscono far morire questa città. Chi sarebbe il degrado? Noi che proviamo ad andare avanti o voi che siete il tumore di questa città? Vergognatevi!"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fili elettrici tagliati, grasso davanti all'ingresso e telecamere divelte: non c'è pace per i locali della 'piazzetta'

FoggiaToday è in caricamento