rotate-mobile
Cronaca Vieste

Sul Gargano il ‘tesoro’ di Sbarra: 47 unità immobiliari sequestrate a Vieste

Il sequestro delle Fiamme Gialle è avvenuto a Vieste. Sbarra, noto immobiliarista romano, morì nel 2006

Le Fiamme Gialle hanno sequestrato 47 unità immobiliari a Vieste riconducibili a Danilo Sbarra, l’imprenditore e immobiliarista romano noto a Roma negli anni Ottanta e morto nel 2006. Farebbero parte del tesoro ereditato dalla sua compagna e dai suoi tre figli, il cui valore complessivo ammonta a 26 milioni di euro.

Danilo Sbarra, noto immobiliarista della Capitale molto potente negli anni 80, avrebbe costruito il suo impero in trent'anni di affari all'ombra di sodalizi criminali, quali la Banda della Marranella, la Banda della Magliana, la Camorra e la Mafia.  In particolare avrebbe avuto, per circa 30 anni, relazioni con associazioni criminali dedite soprattutto all'usura, alla bancarotta fraudolenta ed al traffico internazionale di stupefacenti.

La sua ascesa economica, secondo le indagini, sarebbe stata legata al suo presunto ruolo di riciclatore, anche con esponenti di spicco di "Cosa Nostra" e della "Nuova Famiglia", da cui prende il nome dell'operazione (Fonte Ansa),

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul Gargano il ‘tesoro’ di Sbarra: 47 unità immobiliari sequestrate a Vieste

FoggiaToday è in caricamento