rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca Cerignola

Sequestrati beni a Danilo Quarto: l'ex patron dell'Audace Cerignola accusato di evasione fiscale

L'imprenditore barese sarebbe accusato di una serie di reati ed evasioni fiscali in qualità di titolare della società Sly Security Service

Guai giudiziari per Danilo Quarto, l'imprenditore barese ex patron dell'Audace Cerignola. La Guardia di Finanza di Bari ha eseguito il sequestro preventivo di beni, per un valore di oltre 900mila euro, emesso dal gip del Tribunale di Bari Francesco Mattiace, su richiesta del sostituto procuratore Lanfranco Marazia.  Quarto è accusato di una serie di reati ed evasioni fiscali in qualità di titolare della società Sly Security Service. Nello specifico, è stato disposto il sequestro di beni immobili, mobili, immobili registrati, partecipazioni societarie, prodotti di investimento e rapporti finanziari attivi (leggi qui i motivi del sequestro).

Diventato patron e presidente dell'Audace Cerignola nel luglio di un anno fa, Quarto ha condotto gli ofantini alla storica promozione in serie C, per poi lasciare il club - lo scorso 23 maggio - alla famiglia Grieco

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati beni a Danilo Quarto: l'ex patron dell'Audace Cerignola accusato di evasione fiscale

FoggiaToday è in caricamento