Verde Pubblico: una commissione mista verificherà le assunzioni dei lavoratori

Il Consiglio comunale ha approvato l'ordine del giorno sulle infrastrutture ferroviarie. La seduta si è sciolta per mancanza del numero legale

Consiglio comunale

Infrastrutture ferroviarie e verde pubblico. Sono questi gli argomenti che ieri, tra mille polemiche, hanno caratterizzato la seduta del Consiglio Comunale di Foggia. L’assise, infatti, ha approvato all’unanimità un ordine del giorno – che vedeva come primi firmatari i consiglieri comunali Raffaele Capocchiano e Giulio Scapato – in cui si chiede al Parlamento e al Governo nazionale di assicurare la ripresa immediata dei lavori di raddoppio della linea ferroviaria Foggia – Orsara di Puglia, di finanziare i lavori dell’alta capacità programmati e già appaltati, di finanziare i lavori di ammodernamento e raddoppio della linea adriatica nella tratta Termoli – Ripalta, di programmare le strategie dei Corridoi puntando alla valorizzazione della dorsale adriatica, di scongiurare definitivamente l’ipotesi di un impiego della linea adriatica limitato al mero trasporto locale, di ripristinare i treni notturni a lunga percorrenza.

Il Consiglio Comunale, dopo le comunicazioni del sindaco sull’appalto per la manutenzione del verde pubblico, ha inoltre approvato all’unanimità una proposta del primo cittadino che prevede la costituzione di una commissione mista - che coinvolga la giunta, i consiglieri comunali e la tecnostruttura - al fine di verificare che le 66 unità assunte rientrino nella platea dei lavoratori delle cooperative che hanno gestito negli scorsi anni la manutenzione del verde e che impegna l’amministrazione a valutare la possibilità di reperire ulteriori risorse economiche da destinare a questo servizio per ampliare i livelli occupazionali. Successivamente la seduta è stata sciolta per mancanza del numero legale.

Per Bruno Longo, consigliere comunale de La Destra, l’istituzione del tavolo tecnico permanente sul lavoro rappresenta una vittoria delle forze di opposizione:

"L’istituzione di un tavolo tecnico-politico permanente sul lavoro da parte dell’amministrazione comunale di Foggia rappresenta un primo ed importante passo avanti, per risolvere non solo le questioni relative ai lavoratori che sono stati espulsi dal mercato del lavoro dal comune, a causa della grave crisi economico-finanziaria dell’Ente, ma anche per sperare in nuove prospettive, che potrebbero aprirsi sui metodi amministrativi da adottare: metodi che fino ad oggi sono stati, purtroppo, improntati sulla prevaricazione piuttosto che sulla collaborazione istituzionale.

L’opposizione di centrodestra da sempre, dalla prima ora del percorso amministrativo, ha più volte posto l’accento sui risultati pratici e concreti della gestione della cosa pubblica, al netto delle rappresentazioni medianiche ed al netto del perverso concetto delle “carte a posto”, che mettendo al riparo da responsabilità il corpo burocratico, ha però nel tempo prodotto poco o niente sul fronte dei risultati, soprattutto sul versante dei servizi ai cittadini.

Se il sindaco e la sua maggioranza di centrosinistra ( ai quali nel caso specifico, va riconosciuto il merito di non aver fatto stupide barricate sul problema, ed anzi di aver accettato prontamente la proposta del centrodestra sull’istituzione del tavolo tecnico permanente sul lavoro) cambiando rotta, si aprissero, alla luce del sole, non soltanto a tutte le forze politiche, ma anche a tutte le forze vive ed attive della città, sicuramente caratterizzerebbero per risultati concreti e non per “comunicati stampa”, l’ultimo scorcio della consiliatura.

Adesso l’iniziativa è in mano al sindaco, che come dichiarato in Aula durante i lavori della seduta, dovrebbe celermente costituire l’organismo misto tra assessori, dirigenti e consiglieri comunali in grado di determinare una svolta positiva sul fronte del settore del lavoro e della produttività. Nell’auspicio, che questa volta Mongelli ed il centrosinistra prendano seriamente a cuore le sorti dei lavoratori licenziati, l’opposizione consiliare di centrodestra attende fiduciosa la convocazione del primo cittadino per il da farsi, anche se nel contempo sarà vigile e attenta a malaugurate e dannose perdite di tempo, che indurrebbero inevitabilmente a forme di lotta dure ed eclatanti".
                                                                                              

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Attimi di terrore sulla A16: conflitto a fuoco tra polizia e ladri all'altezza di Candela

  • Coronavirus, l'infezione circola in 53 comuni foggiani: salgono a otto le 'zone rosse'. Covid-free nove comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento