Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non volevo ucciderla", così Aghilar in lacrime durante l'interrogatorio. L'avvocato: "Non crede a quello che ha fatto"

Omicidio Filomena Bruno in via Diaz a Orta Nova: l'interrogatorio di garanzia a Cristoforo Aghilar, che si è dichiarato colpevole. Le parole dell'avvocato Francesco Paolo De Sanctis all'uscita dal carcere di Foggia

 

All'uscita dal carcere l'avvocato Francesco Paolo De Sanctis sintetizza l'esito dell'interrogatorio di garanzia al quale questa mattina è stato sottoposto Cristoforo Aghilar.

Il 36enne ha ammesso di aver ucciso con un coltello da sub Filomena Bruno. "Abbiamo dovuto interrompere l'interrogatorio più volte perché è scoppiato in lacrime, ha dichiarato di non essersi reso conto e che non voleva ucciderla".

L'avvocato di Aghilar ha fatto sapere che il suo assistito non era entrato armato nell'abitazione della vittima: "L'intento della sua visita alla vittima era quello di poter rintracciare la figlia di Filomena con la quale avevano convissuto un mese in Germania"

"Quello che ha fatto è gravissimo" ha aggiunto il legale di Aghilar, "mi sono limitato a chiedere l'esclusione della premeditazione, altro non si può fare ed è giusto così"

De Sanctis ha aggiunto che Aghilar era preoccupato per la ragazza 21enne e non riusciva a capire perché l'avesse lasciato di punto in bianco: "La situazione si è trasformata in una tragedia nel giro di pochi minuti"

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento