Cronaca

Denunciò estorsione: “2mila euro o salta negozio”. Ora guiderà l’Antiracket di Foggia

Cristina Cucci, imprenditrice e titolare della 'Wedding Event Planner' sarà alla guida dell'Associazione Antiracket a Foggia. Intitolata a Giovanni Panunzio, sarà presentata il 6 ottobre

Detto, fatto. L’associazione antiracket a Foggia – che sarà intitolata alla memoria di Giovanni Panunzio - da speranza si trasforma in realtà. Come anticipato qualche settimana fa, verrà presentata il 6 ottobre presso la sala conferenze della Prefettura di Foggia, quando per l’occasione interverranno il commissario nazionale Santi Giuffrè, il viceministro dell’Interno Filippo Bubbico ed il sottosegretario, Ivan Scalfarotto.

A guidarla sarà l’imprenditrice Cristina Cucci, titolare di un’azienda che si occupa di Wedding Event Planner, e vittima, anch’essa, di un tentativo fallito di estorsione. Nel 2013 le arrivò una telefonata in cui voce maschile le disse:: “Tu sei nuova qui. Se vuoi lavorare prepara 2000 euro, altrimenti ti facciamo saltare in aria il negozio”. Un quarto dopo era già in caserma per raccontare tutto ai carabinieri.

Così Cristina Cucci: “Mi scosse l’idea  che a Foggia può capitare che uno si sveglia la mattina e decide di mettere a segno un’estorsione. Un fatto grave. Dopo la denuncia non ho avuto più problemi: ma so bene che resta ancora tanto da fare, e per questo ho deciso di scendere in campo con tutti gli altri”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciò estorsione: “2mila euro o salta negozio”. Ora guiderà l’Antiracket di Foggia

FoggiaToday è in caricamento