Cronaca

Escalation criminale in Capitanata: “Cittadini e amministratori non abbassino la testa”

Preoccupazione e vicinanza da parte degli esponenti garganici del Pd dopo l'attentato al sindaco di Peschici, ultimo in ordine di tempo, di una serie di atti criminali delinquenziali che hanno funestato la provincia di Foggia

Peschici, centro storico (ph. Google)

"La comunità garganica vive con grande preoccupazione il clima di disordine pubblico di questi ultimi giorni, legato con ogni evidenza ad una straordinaria escalation di atti delinquenziali della criminalità organizzata e di avventurieri della malavita che cercano di destabilizzare lo stato di diritto sancito dalla legge". Così i Circoli del PD Città Gargano sugli ultimi fatti di cronaca avvenuti nei giorni scorsi in provincia di Foggia.

"Prima gli omicidi e l'ingente traffico di droga a Vieste, quindi le rapine a mano armata in tutta la provincia e in particolare a San Severo, dove ad essere colpite sono state anche le Forze dell'Ordine, oggi apprendiamo dell'attentato al sindaco di Peschici Franco Tavaglione", continuano i circoli PD del promontorio.

"Nell'esprimere la nostra più totale solidarietà e vicinanza a Franco, non possiamo che incoraggiare cittadini e amministratori della Capitanata a non abbassare la testa di fronte alla criminalità, che vorrebbe le nostre comunità locali schiave della prepotenza, benché già vessate da una crisi economica e, di conseguenza, demografica, che non si vedeva da decenni e che si sta prolungando senza soluzione di continuità".

Proseguono gli esponenti garganici del Pd: “Il Gargano e la Capitanata sono la gente laboriosa e onesta che ogni giorno cerca di portarne il nome e la bellezza nel mondo. Il Gargano e la Capitanata sono i giovani volenterosi e capaci che lottano per restare e per cambiare le cose in meglio. Non possiamo lasciare che pochi disonesti abbiano la meglio sui sacrifici dell'intera popolazione”.

Conclude il Pd: “Siamo e saremo al fianco di Franco Tavaglione, ma anche di Francesco Miglio e di Giuseppe Nobiletti, siamo e saremo dalla parte loro e di tutti gli amministratori che hanno il coraggio di porsi a capifila della lotta per la legalità, quelli che non scendono a compromessi con gente ambigua e che chiamano le cose per il loro nome. Chiediamo alle istituzioni tutte, locali, regionali e nazionali, di costituire un osservatorio straordinario permanente, capace di addivenire in breve tempo, di concerto con il Governo, a misure speciali per questo territorio, che facciano sentire i cittadini più sicuri anche nel denunciare e sollevino maggiormente gli amministratori locali, spesso lasciati soli, da ogni eventualità di venire a contatto con gente dubbia, specie in concomitanza di atti portatori di grandi interessi, come gli appalti e nell'attività amministrativa in genere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escalation criminale in Capitanata: “Cittadini e amministratori non abbassino la testa”

FoggiaToday è in caricamento