rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca Roseto Valfortore

La sindaca di Roseto Valfortore positiva al Covid: "Avevo fatto il tampone solo per scrupolo"

Nel piccolo borgo, in pochi giorni, i contagi sono aumentati in maniera esponenziale. CSi trova in 'zona amaranto' nel bollettino epidemiologico. Preoccupa il focolaio nella casa di riposo

La sindaca di Roseto Valfortore Lucilla Parisi è positiva al Covid. Lo ha comunicato in un videomessaggio nel pomeriggio. "Dal tampone effettuato l'altro ieri qui a Roseto, purtroppo, sono risultata anche io positiva. L'ho fatto per scrupolo - ha riferito - non avendo né sintomi né essendo stata in contatto con contagiati. L'ho fatto per tutelare chi mi stava vicino e le persone con le quali avrei avuto contatti".

Il suo primo videomessaggio di aggiornamento sull'emergenza Covid risale solo a tre giorni fa, quando aveva annunciato 40 casi, di cui 20 ospiti della residenza per anziani. "Questo maledetto virus è arrivato anche da noi e si sta insediando velocemente". Di lì a poche ore, dopo i primi risultati dei tamponi effettuati dall'Usca, i numeri sono aumentati.

Nel bollettino epidemiologico della Regione Puglia trasmesso ieri, Roseto Valfortore, comune di poco più di 1000 abitanti, si era colorato di amaranto, passando dalla fascia 20-50 casi a quella superiore ai 51. "Sono rammaricata per la situazione che stiamo vivendo tutti in questa piccola comunità. Dobbiamo essere forti", ha detto oggi Lucilla Parisi. "Mi dispiace, lavorerò da casa. I sintomi che ho non sono gravi. Vi sono vicina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sindaca di Roseto Valfortore positiva al Covid: "Avevo fatto il tampone solo per scrupolo"

FoggiaToday è in caricamento