Cronaca

Un corto su Foggia, che fa riflettere: il primo Student FilmFest va a 'Prospettive'

Ideato, scritto, prodotto e musicato da studenti universitari foggiani, ex-alunni del Liceo 'Lanza'. Il prorettore Giovanni Cipriani: "Il nostro più grande patrimonio è la vitalità dei nostri ragazzi"

Si chiama 'Prospettive' ed il è cortometraggio premiato ieri al Foggia Student FilmFest. In quindici minuti, il corto parla della città di Foggia, della vita a Foggia e delle possibilità da essa offerte senza dispensare giudizi di merito, ma favorendo una serie di riflessioni sul tema delle ‘radici’ e dell’appartenenza.

Riflessioni che, muovendo dal confronto tra due diverse città e due vite diverse, mostrano tutta la fragilità e la delicatezza di quei tanti giudizi così ‘netti’ ed ‘assoluti’ che troppo spesso siamo portati a emettere. Ogni cosa è relativa, tutto è in prospettiva e proprio quella città, quella Foggia che è in tutti noi, sarà comunque un’impronta. In alcuni momenti ci sembrerà più bella, in altri meno, ma resterà sempre un’impronta. Un’impronta che, dovunque saremo, non potremo cancellare mai.

IL VIDEO DEL CORTOMETRAGGIO

'Prospettive' ha ottenuto il Primo Premio al Foggia Student FilmFest, il primo festival del cinema destinato agli studenti e nato da un'idea del prof. Giovanni Cipriani (Prorettore e Delegato alle Politiche culturali dell'Università di Foggia) e del prof. Eusebio Ciccotti (docente a contratto di Storia del cinema all'Università di Foggia) e organizzato con la collaborazione della società consortile di promozione territoriale PromoDaunia.

PROSPETTIVE, DESCRIZIONE AUTORI

Il cortometraggio è firmato da Marco Buccarella, Valeria Monachese, Roberto Ugo Ricciardi, Sara Sabatino, Giulia Clima e Alessia Salatto e nasce da una suggestione: “Tutti i miracoli della vita dipenderanno da te, non dal selciato sul quale cammini, non dalla città, ma dagli occhi con cui le vedi, le guardi, le cose”. E’ questa la frase che riassume appieno il corto, 15’26’’ interamente ideato, scritto, prodotto e musicato da un gruppo di giovani studenti universitari foggiani ed ex-alunni del Liceo Classico ‘V. Lanza’, una risorsa per la città.

“Visionando i lavori che sono arrivati e stando all'entusiasmo con cui gli studenti hanno aderito – dichiara il Prorettore Giovanni Cipriani – abbiamo avuto la conferma che il più grande patrimonio di cui disponiamo è la vitalità dei nostri ragazzi. Un valore aggiunto su cui dobbiamo investire, perché questi ragazzi vogliono partecipare a un processo evolutivo e non solo didattico-formativo: sta a noi intercettare questa volontà, farla diventare operativa fino ad assumere le sembianze di una kermesse piccola ma, se posso permettermi, molto coraggiosa come il Foggia Student FilmFest”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un corto su Foggia, che fa riflettere: il primo Student FilmFest va a 'Prospettive'

FoggiaToday è in caricamento