Sai cosa fare in caso di Primo Soccorso? Un successo il corso targato 'Gli Angeli'

Novanta persone hanno preso parte al corso che si è svolto al Palazzetto dello Sport a Lucera

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Grande soddisfazione per l'Associazione di Protezione Civile 'Gli Angeli' Onlus in questo sabato appena trascorso, all'insegna della formazione al Palazzetto dello Sport di Lucera. Adesioni da record per "Sai cosa fare in caso di primo soccorso?", l'informativa organizzata dall'associazione no-profit di Capitanata in collaborazione con la Centrale Operativa 118 di Foggia e rientrante nel programma di "Viva!", la Settimana per la rianimazione cardiopolmonare, che ha avuto nel mirino le 'manovre salvavita'.

Primo soccorso, tecniche di disostruzione adulto-bambino-lattante, rianimazione cardio polmonare e tanto altro ancora. Si è parlato di questo nella sede de Gli Angeli al Palazzetto dello Sport; tutto quello che serve sapere per intervenire prontamente in una situazione d'emergenza.

L'Associazione operante a Lucera - oltre che nei Comuni di Alberona e Motta Montecorvino - sin dalla sua fondazione si è occupata di formazione ed educazione sanitaria promuovendo su tutto il territorio di competenza percorsi formativi e/o informativi che tendono, in modo coordinato, ad aiutare l'individuo ad acquisire e saper eseguire azioni di supporto al bisognoso, che sia esso vittima d'un arresto cardiaco o, semplicemente, in disagio per un motivo qualsiasi.

"Una sala gremita di partecipanti ed iscrizioni chiuse prima del dovuto per il 'tutto esaurito'- afferma Ester Urbano, Presidente de Gli Angeli- sono i segni palesi che fanno capire quanto i cittadini desiderino essere informati sulla tematica e- sottolinea - sentano l'esigenza di avere organi competenti a loro sostegno. Noi abbiamo offerto gratuitamente questo corso di primo soccorso perché, al di là d'ogni cosa, crediamo che il benessere dell'individuo venga prima di tutto".

Ed è proprio a sostegno della salute dell'individuo che si sono posti - con una Formazione di oltre due ore fatta di spiegazioni tecniche ed esempi pratici - la dott.ssa Elena Carapelle, medico volontario de Gli Angeli e il dott. Vincenzo Colapietro, vice direttore della Centrale Operativa 118 di Foggia, oltre che il coordinatore dell'associazione di protezione civile in questione, Francesco Pio Paoletti che ha espresso 'una grande soddisfazione nel vedere l'attenzione e la voglia di imparare negli iscritti al corso, sintomo di interlocutori validi e sostenitori caparbi delle potenzialità del loro territorio'.

Il dott. Vincenzo Colapietro, anche lui entusiasta dell'iniziativa ed accanto al giovanissimo medico del sodalizio, ha saputo adempiere ogni aspettativa degli oltre ben 90 iscritti, che 'non vendono l'ora - come hanno dichiarato pubblicamente a fine Corso- di partecipare ad altri incontri simili, mai realizzati precedentemente in maniera gratuita ed a tal livello nella loro città'.

L'iniziativa è rientrata in "Viva!", la Settimana per la rianimazione cardiopolmonare istituita dal Parlamento europeo, con lo scopo di migliorare la conoscenza e la formazione dei cittadini e degli operatori sanitari alla rianimazione cardiopolmonare.

'Gli Angeli' hanno aderito al progetto europeo qualche tempo fa, in concomitanza di un'altra ampia gamma di eventi che hanno visto come finalità la diffusione della cultura della rianimazione cardiopolmonare e delle competenze necessarie ad intervenire sui soggetti colpiti da arresto cardiaco improvviso o da ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo.

Il Corso s'è chiuso con la consegna degli attestati di partecipazione ed un fruscio di applausi, in segno d'un pomeriggio costruttivo sì, ma soprattutto dalle tematiche più sensibili; 'perchè si sa - hanno ricordato Gli Angeli con un velo di commozione- la vita è un dono prezioso che va tutelato'.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento