Cronaca

Coronavirus: positivo ragazzo di Torremaggiore. L'ex sindaco: "Uniti in questa battaglia"

L'appello dell'ex sindaco Lino Monteleone ai più giovani: "Siamo protettivi soprattutto per i nostri anziani"

Torremaggiore unita e la politica si fa da parte. Il caso del cittadino positivo al test Covid-19, di anni 30, ha spinto il conigliere comunale di minoranza ed ex sindaco Lino Monteleone a tendere la mano all'attuale primo cittadino Emilio Di Pumpo.  Il ragazzo si era recato al Pronto Soccorso di San Severo, nella zona pre-triage allestita ad hoc per i casi di sospetto Covid-19. Ora si troverebbe in quarantena presso il proprio domicilio, le sue condizioni non destano preoccupazione. 
"È una serata particolare, diversa per la nostra comunità. Va detto che è un clima che tante e sempre più, anche altre città vivranno. Mi riferisco al caso positivo al Coronavirus registrato a Torremaggiore.
Sento di dirvi la mia perché ho avuto l'onore di governare questa splendida cittadina e conosco da vicino cosa voglia dire avere una responsabilità ed essere chiamato a gestire anche i momenti critici. Non è facile e non ci sono mai ricette adeguate per tutti.
Stasera in occasione del consiglio comunale dopo aver appreso la notizia,ho voluto un colloquio dedicato con il solo sindaco Di Pumpo.
Ci siamo confrontati su quanto sta accadendo e abbiamo condiviso l'unità di intenti e anche di visione sul tema, così delicato e imprevedibile.
Questo non è il momento della superficialità e dell'incoscienza, forse principale causa dei contagi. Questo è il tempo che richiede un'evoluzione civica e culturale per ciascuno di noi. È tempo di essere seri, responsabili, costruttivi e comunitari.
Il sindaco avrà su questo tema la nostra vicinanza e se riterrà collaborazione. Ho anche suggerito di chiedere al Presidente della Regione di tornare ad investire sul nostro ex ospedale perché ci sono spazi adeguati e inutilizzati per assolvere alle emergenze sanitarie.
Dunque, come comunità siamo chiamati ad essere protettivi anche e soprattutto nei riguardi dei nostri anziani, i più esposti.
Pertanto noi, più giovani, prestiamo attenzione e rivediamo per un po' le nostre abitudini a tutela delle nostre famiglie. E naturalmente, Forza Torre!"
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: positivo ragazzo di Torremaggiore. L'ex sindaco: "Uniti in questa battaglia"

FoggiaToday è in caricamento