In prima linea nell'inferno del Coronavirus, tamponi a domicilio anche di notte. Il dr Giuliani e il suo team: "Siamo in guerra"

Coronavirus in provincia di Foggia, il team dei tamponi faringei a domicilio del distretto di San Marco in Lamis coordinato da Antonio Giuliani, pneumologo del posto.

La guerra non è per tutti, men che meno quella che da un mese si combatte in Italia, tanto al fronte quanto nelle retrovie. E che vede schierati in prima linea, esposti al rischio contagio talvolta anche senza armi ed elmetti, infermieri, medici e operatori socio-sanitari. Di fronte c'è il nemico, che avanza e apre il fuoco, pronto a colpire. 

Ne sa qualcosa il team dei tamponi faringei a domicilio di San Marco in Lamis diretto dallo pneumologo Antonio Giuliani, uno dei primi in Capitanata a toccare con mano l'emergenza sanitaria per l'infezione Covid-19 Coronavirus; in un periodo di forte smarrimento collettivo, peraltro nel comune primo focolaio del Gargano. 

Di fronte ad un'emergenza senza precedenti, da tre settimane per la squadra della città dei due conventi non ci sono turni e affetti che tengano. “Siamo pronti a qualsiasi ora del giorno e della notte”.

Sono volontari di una battaglia senza confini, tra le mine nascoste del contagio. All'equipe del dottor Giuliani la direzione sanitaria ha affidato il compito di individuare il nemico invisibile dalle orme giganti. Attraverso i tamponi, gli esami più temuti di questi tempi. Quelli che nel giro di poche ore segnano il destino di uomini e donne, di intere famiglie che convivono con il rischio e l'incubo di perdere i propri cari.

A San Marco in Lamis, hub dei tamponi faringei a domicilio in provincia di Foggia, al fronte, insieme allo pneumologo sammarchese, ci sono Luigi Martino, Ciro Lallo, l'ostetrica Antonietta Napolitano e Antonio Princigallo. Nelle retrovie Lara D'Errico e Michele Ciavarella, rispettivamente dirigente infermiera e direttore del P.T.A di San Marco in Lamis, che hanno messo a disposizione parte dei mezzi e i locali. In quelle divise "inquisitorie" alberga il forte senso di responsabilità del team, che non indietreggia di un millimetro.

Nella sala 'decontaminazione' allestita per l'emergenza, Luigi, Ciro, Antonietta e i due Antonio, si vestono e rivestono fino a cinque volte al giorno. “E' la fase più delicata” ci confida il dr Giuliani. Si saltano finanche pasti e colazioni, lo squillo del telefono interrompe anche il sonno, ma non importa: c'è un nemico da arginare, una paura da contenere. Non c'è tempo da perdere.

Più di quattrocento i tamponi eseguiti finora dalla sola equipe della città dei due conventi, una media di quindici al giorno su altrettanti pazienti tra San Nicandro Garganico, San Giovanni Rotondo e San Marco in Lamis. Ma anche a Peschici, Rodi Garganico e Lucera.

Qual è il procedimento? La sera, o anche alle prime luci dell'alba, il medico di pneumologia Antonio Giuliani riceve dal direttore sanitario della Asl di Foggia Antonio Nigri, la lista dei casi sospetti. Prima del consueto “armiamoci e partiamo”, e del temutissimo esame, al paziente si sottopone una scheda ai fini epidemiologici. I tamponi vengono posizionati in un frigo dedicato e consegnati da un autista al Policlinico Riuniti di Foggia, talvolta finiscono anche a Bari.

Qual è il criterio che si adotta? “La scelta avviene sulla base della possibile evoluzione di un focolaio esistente, ma anche di nuovi”.

Prevarrebbe quindi il metodo che punta ad approfondire le indagini su un focolaio già esistente nel tentativo di bloccare la rete dei contagi. Non è quindi la gravità del caso il parametro di riferimento. Tra i 30 e i 40 l'età media, la forbisce oscilla tra i 20 e i sessanta. E la maggior parte sono operatori sanitari.

Al team dei tamponi a domicilio del distretto di San Marco in Lamis, il compito, per nulla piacevole, di scoprire, se, (anche come e quando) un paziente ha contratto il virus. E nel frattempo "quando un giorno vista l'ora è appena finito, un nuovo giorno è appena iniziato". “Siamo in guerra” chiosa il dottor. Giuliani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

RIPRODUZIONE RISERVATA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento