Cronaca

Il virus fa paura, centinaia di contagiati nei comuni. Focolaio al Pta di San Marco. Sindaco di San Giovanni: "Non uscite"

Coronavirus sul Gargano. Circa 200 contagi a San Giovanni Rotondo, 250 a Manfredonia, oltre duecento a San Marco in Lamis. Situazione difficile a Monte Sant'Angelo

Sono giorni complicati per le comunità di San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis e Monte Sant'Angelo, i comuni della via sacra Langobardorum in cui si registra un aumento costante del numero di persone contagiate.

Nella città di San Pio e dell'ospedale delle rete ospedaliera regionale Covid, Casa Sollievo della Sofferenza, i positivi si aggirano intorno alle 200 unità (211 le persone in quarantena), una situazione ben più seria rispetto alla primavera del lockdown che ha spinto il primo cittadino a lanciare l'ennesimo appello alla responsabilità: "Evitiamo di uscire di casa sempre, di invitare amici o parenti nelle nostre abitazioni perché meno ci vediamo, meno contatti abbiamo con gli altri, meglio sarà per tutti".

Michele Crisetti infatti tuona: "I dati parlano, urlano, direi. Stiamo a casa".

Non se la passa meglio la vicina città dei due conventi di San Marco in Lamis. E' notizia di ieri del focolaio scoppiato nel reparto Alzheimer dell'ex ospedale Umberto I. 24 in tutto i positivi, tra cui undici ospiti e 13 operatori.

Si attende l'esito dei tamponi sul resto del personale.

Gli attualmente positivi superano di gran lunga le duecento unità.

Situazione "molto seria" anche a Monte Sant'Angelo: "Il virus sta circolando velocemente, nella maggior parte dei casi in contesti famigliari. Questo significa che la tracciabilità dei contagi sta diventando sempre più complicata e di complessa ricostruzione. Nel contempo, le nuove disposizioni governative e regionali non stanno fornendo a noi sindaci un quadro giuridico chiaro per poter intervenire in modo univoco ed efficace. Il caos creato sul comparto scuola o le decisioni sui mercati settimanali sono solo alcuni esempi di quanto il contesto normativo sia ancora precario e, per certi versi, assurdo! È evidente che questa situazione di incertezza non sta aiutando noi comunità locali a superare il momento delicato che stiamo attraversando".

A Manfredonia sono invece circa 250 i positivi, mentre il Covid non fa dormire sonni tranquilli ai cittadini di San Severo: nella città dell'Alto Tavoliere si registrano 149 persone attualmente positive e 91 in attesa di tampone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il virus fa paura, centinaia di contagiati nei comuni. Focolaio al Pta di San Marco. Sindaco di San Giovanni: "Non uscite"

FoggiaToday è in caricamento