Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Salma e funerali, rilascio e autorizzazione prima dell'esito positivo al Covid-19. Procura apre inchiesta: "Conoscitiva"

Sui fatti di San Marco in Lamis e all'indomani della denuncia di Michele Emiliano - "errore catastrofico del medico legale" - la Procura di Foggia ha aperto un'inchiesta "conosciutiva". Non ci sono indagati e ipotesi di reato al momento

Come riporta l'Ansa la Procura di Foggia avrebbe aperto un'inchiesta conoscitiva in merito al rilascio dell'autorizzazione ai funerali del 74enne deceduto il 27 febbraio 2020 prima dell'esito dell'esame autoptico che avrebbe accertato il contagio da Coronavirus.

Esequie alle quali hanno preso parte centinaia di cittadini, alcuni si erano recati anche presso la camera ardente allestita in obitorio.  "Si tratta di una sorta di pre-inchiesta - spiega il procuratore Ludovico Vaccaro - che al momento non ha ipotesi di reato né indagati. È una inchiesta per accertare i fatti ed è di natura conoscitiva".

Il riferimento è alle affermazioni di Michele Emiliano che nel corso di una conferenza stampa ieri aveva denunciato l'accaduto come "un errore catastrofico da parte del medico legale", che avrebbe rilasciato la salma per i funerali prima di conoscere l'esito del tampone.

A San Marco in Lamis - dove questa mattina sono state avviate le operazioni di sanificazione dei locali pubblici e delle chiese - al momento ci sono quattro casi Covid-19 e oltre 70 persone in quarantena, isolamento fiduciario. Il sindaco Michele Merla, ai microfoni di FoggiaToday ha rassicurato i cittadini di stare tranquilli e di continuare a fare le stesse cose ma con più cautela. "Qui la situazione non è da zona rossa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salma e funerali, rilascio e autorizzazione prima dell'esito positivo al Covid-19. Procura apre inchiesta: "Conoscitiva"

FoggiaToday è in caricamento