menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

"La nuova ordinanza è valida fino al 3 dicembre 2020, ferma restando - si legge sul sito del Ministero - la possibilità di nuova classificazione prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 novembre 2020"

La Puglia resta in zona arancione, almeno per ora. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato un'ordinanza (in vigore da oggi) con la quale si rinnovano le misure relative a sei regioni, Calabria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia e Valle d'Aosta. 

Dunque, nessun passaggio alla zona rossa, malgrado le richieste formulate dal governatore Emiliano - limitato alle sole province di Foggia e Bat - e del primo cittadino Landella (per il capoluogo). "La nuova ordinanza è valida fino al 3 dicembre 2020, ferma restando - si legge sul sito del Ministero - la possibilità di nuova classificazione prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 novembre 2020".

"Le misure restrittive sono l'unico strumento che ora abbiamo per abbassare il contagio e metterlo sotto controllo", le dichiarazioni del ministro riportate da Ansa. Speranza conferma i dati riguardanti l'indice Rt, in discesa rispetto alla settimana precedente: "I dati lasciano intravedere la luce in fondo al tunnel, ma bisogna avere un approccio prudente". 

Sui vaccini anti-Covid il ministro conta di ottenere le prime dosi già all'inizio del 2021: "La distribuzione vedrà come primi beneficiari il personale sanitario e poi le persone in ospedale e rsa". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il "Fiasco" della campagna vaccinale, il caso Puglia nell'analisi del Financial Times: "Il 98% degli ultrasettantenni ancora senza dose"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento