rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca

Coronavirus, ci sono anche loro per la raccolta fondi a sostegno della Terapia Intensiva di Foggia: "Insieme ce la faremo"

Fabrizio Gifuni, Pino Campagna, Piernicola Silvis, Ainé e Antonio Pompa Baldi tra i sostenitori dell’iniziativa in favore della terapia intensiva e della rianimazione degli Ospedali Riuniti di Foggia. Al via la raccolta fondi

Il Premio Argos Hippium, da ventisette anni in prima linea per la Capitanata, lancia una raccolta fondi per sostenere i reparti di terapia intensiva e rianimazione degli Ospedali Riuniti di Foggia, alle prese con l'emergenza Coronavirus.

"Abbiamo deciso di avviare questa raccolta fondi - spiega Lino Campagna, patron del Premio e promotore dell’iniziativa - in considerazione dell'urgente necessità di potenziare i posti letto e le attrezzature di due reparti fondamentali per fronteggiare la grave emergenza che sta mettendo a dura prova la sanità italiana e mondiale. Per farlo abbiamo chiamato a raccolta molti dei nostri premiati ed amici a cui abbiamo chiesto di girare un breve video per invogliare tanti a versare una somma piccola per una grande battaglia che insieme riusciremo a vincere’.

All'appello hanno già risposto in tanti: l’attore Fabrizio Gifuni, il comico Pino Campagna, lo scrittore e già Questore di Foggia Piernicola Silvis, il cantautore e musicista Ainé e il pianista Antonio Pompa Baldi che ha chiuso al pianoforte il suo video girato in America con un omaggio all'Italia e alla sua Foggia. “In momenti di estrema difficoltà come quello che stiamo vivendo - dichiara il Direttore Generale degli Ospedali Riuniti Vitangelo Dattoli - questi gesti di estrema sensibilità rappresentano per noi una spinta ad operare con maggior vigore ed entusiasmo”.

La campagna di raccolta è stata organizzata sulla piattaforma GoFoundMe che sta già raccogliendo donazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ci sono anche loro per la raccolta fondi a sostegno della Terapia Intensiva di Foggia: "Insieme ce la faremo"

FoggiaToday è in caricamento