Cronaca

Covid, cala il numero degli ospedalizzati ma aumentano le presenze in terapia intensiva: per nuovi ingressi la Puglia è ancora prima

È il dato che emerge dall'ultimo bollettino diramato dal Ministero della Salute. La Puglia, ancora una volta, fa registrare il numero più alto di ingressi giornalieri nei reparti di rianimazione, 34, otto in più della Lombardia, nove della Campania, dieci del Piemonte

Calano i ricoveri in Puglia, ma continua a salire il numero di pazienti in gravi condizioni. È il dato che emerge dall'ultimo bollettino diramato dal Ministero della Salute. La Puglia, ancora una volta, fa registrare a livello nazionale il numero più alto di ingressi giornalieri nei reparti di rianimazione, 34, otto in più della Lombardia, nove della Campania, dieci del Piemonte. 

Sale a 277 il numero complessivo di pazienti in terapia intensiva, un nuovo record assoluto che viene battuto per la terza volta negli ultimi quattro giorni. Per converso, scende sotto la soglia dei 1900 il numero dei pazienti nei reparti di pneumologia e malattie infettive (1892). 

Come riporta l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), la Puglia con il 47% risulta essere la terza regione con la più alta percentuale di presenze in terapia intensiva rispetto ai posti letto disponibili, ben diciassette punti percentuali oltre la soglia critica del 30% fissata dal Ministero della Salute. Solo Lombardia (52%) e Piemonte (50%) fanno registrare percentuali peggiori. Scende, invece, al 50% la percentuale di posti letto occupati in area non critica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, cala il numero degli ospedalizzati ma aumentano le presenze in terapia intensiva: per nuovi ingressi la Puglia è ancora prima

FoggiaToday è in caricamento