Coronavirus nel Foggiano, altri due casi collegati ai focolai: "Circoscritti e monitorati dai servizi aziendali"

Il terzo contagiato è un cittadino straniero presente sul territorio provinciale. Salgono i casi attivi nel comune ofantino. Altri due casi registrati oggi. Piazzolla: "Comportamenti adeguati e corretti unico strumento di contrasto alla diffusione del virus"

Due dei tre casi registrati oggi nella provincia di Foggia sono collegati a focolai preesistenti, nella fattispecie quelli accertati nel comune di Cerignola che, come riporta la mappa degli attualmente positivi presente all'interno del bollettino epidemiologico della Regione Puglia, è diventata zona rossa, ovvero con oltre 51 casi attivi. Il comune ofantino condivide il triste primato con il comune di Bari. 

"I focolai - dichiara il direttore generale della ASL Foggia Vito Piazzolla - sono, al momento, circoscritti e monitorati dai servizi aziendali. Invitiamo la popolazione a tenere comportamenti corretti e adeguati alle circostanze poiché sono l'unico strumento di contrasto alla diffusione del virus". Il terzo caso riguarda, invece, un cittadino straniero presente sul territorio provinciale. 

Nel resto della regione si continuano a registrare positività di persone rientrate dopo un periodo di vacanza all'estero: nel Barese 3 dei 5 casi, riguardano persone rientrate dalla Grecia: "1 contatto stretto di un caso già accertato e sorvegliato di Altamura, un caso già in isolamento fiduciario e un uomo di 83 anni sintomatico ricoverato nel reparto di Rianimazione del Policlinico. Il Dipartimento di prevenzione della Asl prosegue senza sosta il lavoro di tracciamento e di prevenzione della diffusione del virus, monitorando ogni eventuale contagio”, spiega il dg dell'Asl di Bari Antonio Sanguedolce. 

Il caso registrato nella provincia di Brindisi riguarda un cittadino che lavora in Emilia Romagna, ma è stato di recente in vacanza in Croazia. "È venuto in Puglia dove si trovano i suoi parenti: si è subito autosegnalato e ha riferito che un contatto stretto al rientro in Italia dalla Croazia era risultato positivo. È stato sottoposto a tampone e si trova in isolamento fiduciario", fa presente il dg dell'Asl Brindisi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, nella provincia di Lecce, tra ieri e oggi sono stati accertati 6 casi. Come riferisce il dg della Asl di Lecce Rodolfo Rollo "cinque riguardano migranti domiciliati nelle aree di isolamento di un centro di accoglienza. Il sesto caso, registrato oggi, ha avuto contatti con uno dei giovani salentini rientrati positivi da Malta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

  • Regionali Puglia 20 - 21 settembre: come si vota

  • Ultima ora: violenta rapina in un bar di Foggia

  • Referendum costituzionale 20 - 21 settembre: cosa e come si vota

  • È morto Rocco Augelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento