menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19, il sindaco di Orsara stoppa “gli inutili allarmismi” e rassicura: “Situazione sotto controllo”

Tommaso Lecce spiega che a Orsara la situazione è sotto controllo: “Non sono necessarie, al momento, ulteriori misure restrittive“

“A Orsara di Puglia, per quanto riguarda l’emergenza Coronavirus, la situazione è sotto controllo. Chi diffonde inutili allarmismi non rende un buon servizio alla Comunità”, è quanto dichiara il sindaco Tommaso Lecce. “Il nostro unico dovere, come amministratori e come cittadini, è osservare scrupolosamente e con la massima attenzione e solerzia le indicazioni che ci arrivano dalla Prefettura e dall’Asl, soprattutto nel caso si sia coinvolti direttamente o indirettamente da un caso di contagio. In ogni caso, i cittadini devono attenersi scrupolosamente alle regole di prevenzione per contrastare la diffusione della pandemia. Il dpcm in vigore vieta ogni forma di assembramento e, per questo, ha imposto nuove regole riguardo all’apertura e alla chiusura di determinate tipologie di attività“.

“La situazione a Orsara di Puglia - spiega il primo cittadino - è tale per cui l’Amministrazione comunale non ritiene necessarie, al momento, ulteriori misure restrittive. Il personale della Polizia Municipale e le Forze dell’Ordine presiedono con efficacia al controllo del territorio comunale e stanno constatando che la popolazione di Orsara di Puglia si attiene con diligenza e senso di responsabilità alle normative anticovid in vigore. L’Amministrazione comunale segue costantemente l’evolversi della situazione. Ringrazio i cittadini orsaresi per il senso di responsabilità che stanno dimostrando e li invito a continuare a praticare ogni comportamento utile a contrastare la diffusione del contagio: distanziamento, corretto utilizzo della mascherina, igiene e sanificazione delle mani. Sono momenti difficili per tutti. Continuiamo a evitare gli assembramenti. Usciamo di casa solo per le esigenze realmente prioritarie. Evitiamo i contatti con persone che non facciano parte del nostro nucleo familiare più ristretto. Continuando a comportarci in questo modo, saremo sicuri di fare tutto quanto è nelle nostre possibilità, con coscienza e senso civico, per limitare fortemente le possibilità di contrarre il virus o di essere veicoli per la sua diffusione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di Giuseppe Sciarra, regista foggiano vittima di bullismo omofobico quando era bambino: "Per i miei coetanei me lo meritavo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento