Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, positivi altri 9 pugliesi rientrati dall'estero o da altre regioni. Focolaio nella Rsa: screening su ospiti e dipendenti

Del 13 casi accertati in Capitanata, 4 riguardano contatti di casi già tracciati, 2 sono cittadini stranieri, 4 riguardano persone individuate durante l'attività di screening di pre-ricovero, 2 sono rientrate da Malta e dall'Umbria, 1 riguarda un paziente sintomatico

Con i 13 nuovi positivi registrati oggi, la provincia di Foggia si avvicina ai 1.400 casi accertati dall'inizio dell'emergenza (1.399 aggiornati a oggi, ndr). "Nel dettaglio - spiega Vito Piazzolla, dg dell'Asl Foggia, i nuovi casi riguardano 4 contatti di casi già tracciati, 2 cittadini stranieri presenti sul territorio provinciale, 4 persone individuate durante l'attività di screening di pre-ricovero,  2 persone rientrate, rispettivamente, da Malta e dall’Umbria, 1 persona sintomatica". 

La situazione nelle altre province pugliesi 

Sono 25 i casi registrati nella provincia di Bari: "Si tratta, in particolare, di 20 contatti stretti di casi già noti e sottoposti a sorveglianza, 2 rientri dall’Albania, 2 dalla Sardegna e 1 dalla Calabria”, ha dichiarato il Dg dell'Asl Bari Antonio Sanguedolce. 

Per quanto riguarda la provincia di Brindi, invece, uno dei due casi di oggi è un contatto stretto di una persona contagiata già nota, mentre per il secondo sono ancora in corso le verifiche. 
Salgono i contagi anche nella provincia di Barletta-Andria-Trani, 12 quelli accertati oggi. Come spiega il Dg dell'Asl Bt Alessandro Dele Donne "1 proviene dalla Sardegna, 1 dalla Grecia, 1 è stata ricoverata, , 8 sono contatti stretti di casi positivi registrati nei giorni scorsi, mentre su un ultimo caso sono in corso le indagini epidemiologiche a cura del Dipartimento di Prevenzione”.

Indagini epidemiologiche in corso anche per risalire alla persona risultata positiva nel Leccese. Nella provincia di Taranto, invece, si registrano 24 nuovi casi: uno riguarda un persona ricoverata nel reparto infettivi dell’ospedale Moscati, con sintomi specifici; 3 sono soggetti asintomatici già osservati dal dipartimento di prevenzione; 20 casi (tra ospiti e personale interno) di una RSA, in provincia. A seguito di quanto constatato nella RSA, il Dipartimento di prevenzione ha immediatamente attivato lo screening su tutti gli ospiti e dipendenti della struttura. La situazione è costantemente seguita da specialisti e ispettori Asl i quali monitorano e ricostruiscono i contatti delle relazioni sociali dei soggetti positivi, al fine di contenere il contagio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, positivi altri 9 pugliesi rientrati dall'estero o da altre regioni. Focolaio nella Rsa: screening su ospiti e dipendenti

FoggiaToday è in caricamento