menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, positivi altri 9 pugliesi rientrati dall'estero o da altre regioni. Focolaio nella Rsa: screening su ospiti e dipendenti

Del 13 casi accertati in Capitanata, 4 riguardano contatti di casi già tracciati, 2 sono cittadini stranieri, 4 riguardano persone individuate durante l'attività di screening di pre-ricovero, 2 sono rientrate da Malta e dall'Umbria, 1 riguarda un paziente sintomatico

Con i 13 nuovi positivi registrati oggi, la provincia di Foggia si avvicina ai 1.400 casi accertati dall'inizio dell'emergenza (1.399 aggiornati a oggi, ndr). "Nel dettaglio - spiega Vito Piazzolla, dg dell'Asl Foggia, i nuovi casi riguardano 4 contatti di casi già tracciati, 2 cittadini stranieri presenti sul territorio provinciale, 4 persone individuate durante l'attività di screening di pre-ricovero,  2 persone rientrate, rispettivamente, da Malta e dall’Umbria, 1 persona sintomatica". 

La situazione nelle altre province pugliesi 

Sono 25 i casi registrati nella provincia di Bari: "Si tratta, in particolare, di 20 contatti stretti di casi già noti e sottoposti a sorveglianza, 2 rientri dall’Albania, 2 dalla Sardegna e 1 dalla Calabria”, ha dichiarato il Dg dell'Asl Bari Antonio Sanguedolce. 

Per quanto riguarda la provincia di Brindi, invece, uno dei due casi di oggi è un contatto stretto di una persona contagiata già nota, mentre per il secondo sono ancora in corso le verifiche. 
Salgono i contagi anche nella provincia di Barletta-Andria-Trani, 12 quelli accertati oggi. Come spiega il Dg dell'Asl Bt Alessandro Dele Donne "1 proviene dalla Sardegna, 1 dalla Grecia, 1 è stata ricoverata, , 8 sono contatti stretti di casi positivi registrati nei giorni scorsi, mentre su un ultimo caso sono in corso le indagini epidemiologiche a cura del Dipartimento di Prevenzione”.

Indagini epidemiologiche in corso anche per risalire alla persona risultata positiva nel Leccese. Nella provincia di Taranto, invece, si registrano 24 nuovi casi: uno riguarda un persona ricoverata nel reparto infettivi dell’ospedale Moscati, con sintomi specifici; 3 sono soggetti asintomatici già osservati dal dipartimento di prevenzione; 20 casi (tra ospiti e personale interno) di una RSA, in provincia. A seguito di quanto constatato nella RSA, il Dipartimento di prevenzione ha immediatamente attivato lo screening su tutti gli ospiti e dipendenti della struttura. La situazione è costantemente seguita da specialisti e ispettori Asl i quali monitorano e ricostruiscono i contatti delle relazioni sociali dei soggetti positivi, al fine di contenere il contagio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento