menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19, focolaio in una residenza per anziani del Foggiano: 8 positivi e tamponi a 80 persone

Il dg dell'Asl Piazzolla: "La rete anti Covid della Asl Foggia è attiva anche con le Usca, per l'assistenza a domicilio dei pazienti positivi, e con l'unità del Servizio di 'Malattie dell'Apparato Respiratorio' qualora ve ne fosse la necessità"

Con i 43 casi registrati oggi la provincia di Foggia fa registrare un nuovo record dall'inizio della fase 2. Un numero così alto non si verificava dal 9 aprile scorso, nel pieno dell'emergenza sanitaria, quando i contagi furono 49. 

Di questi, 31 sono contatti di casi già noti, 8 sono persone sintomatiche. Sono risultate positivi anche 4 cittadini stranieri presenti sul territorio provinciale. All'attenzione dell'Asl c'è una residenza per anziani dove, al momento, sono stati registrati 8 positivi all'infezione da Covid. "Immediatamente sono stati attivati tutti i protocolli per la messa in sicurezza degli ospiti e degli operatori. Il Dipartimento di Prevenzione ha effettuato un sopralluogo all'interno della struttura. Il servizio di Igiene sta ricostruendo la catena dei contatti. Oggi pomeriggio saranno sottoposti al tampone i restanti ospiti e tutto il personale per un totale di 80 persone. La rete anti Covid della Asl Foggia è attiva anche con le Usca, per l'assistenza a domicilio dei pazienti positivi, e con l'unità del Servizio di 'Malattie dell'Apparato Respiratorio' qualora ve ne fosse la necessità”, ha dichiarato il dg dell'Asl Foggia Vito Piazzolla. 

La situazione nelle altre province

Sono invece 40 i casi nella provincia di Bari: 31 di questi sono collegati a casi già isolati in precedenza, mentre per i restanti 9 sono in corso gli accertamenti. I 3 contagi nel Brindisino sono stati riscontrati attraverso l'attività di contact tracing. Nella Bat 9 casi sono anch'essi collegati a positività note, mentre per 3 persone sono in corso le indagini epidemiologiche. 

Nel Leccese c'è un caso relativo a un residente rientrato dalla Sardegna. Ci sono poi 4 contatti stretti di casi già noti e per un altro soggetto sono in corso le verifiche del Dipartimento di prevenzione. Infine, nella provincia di Taranto dove si sono registrate 3 positività, 2 sono contatti di casi già noti. L'altro caso riguarda una donna, negativa al primo tampone, che si è positivizzata ed è stata ricoverata presso il reparto infettivi del 'Moscati' anche a seguito delle patologie pregresse. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento