Il Coronavirus miete un'altra vittima tra i camici bianchi: addio a Giuseppe Grosso, è il 231 medico ucciso dal Covid-19

Grosso, classe 1955, originario di Celenza Valfortore, è stato medico Asl nel Distretto di Lucera, responsabile della medicina specialistica e protesica

Immagine di repertorio

Un altro camice bianco deceduto per una infezione da Covid-19. Si tratta del medico Giuseppe Grosso,  65enne originario del foggiano, 231esima vittima registrata in campo medico nel corso della pandemia.

A dare la notizia, attraverso i canali social della Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri d'Italia, è Pierluigi Nicola De Paolis, presidente eletto dell’Ordine di Foggia: "È venuto a mancare un altro nostro collega, Giuseppe Grosso, classe 1955, originario di Celenza Valfortore. Medico dipendente Asl nel Distretto di Lucera, responsabile della medicina specialistica e protesica. Anche lui cade per infezione da Covid-19”.

La direzione della Asl Foggia esprime cordoglio per la scomparsa del dottor Grosso: "Vicini alla famiglia e ai colleghi per la grave perdita. Ricordiamo il dottor Grosso come una persona onesta e perbene, un professionista serio e irreprensibile sul lavoro che lascia un vuoto incolmabile tra i suoi colleghi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento