menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Il Coronavirus stronca ricercatore del Crea di Foggia: aveva 57 anni, addio all'agronomo Giovanni Annicchiarico

L'uomo, originario di Zungoli, ma residente nel Comune del Tricolle, Annichiarico ha lasciato la moglie (anche lei positiva) e le due figlie. Era stato tra i primi 'positivi' registrati nella zona di Ariano Irpino

Alle vittime del Coronavirus si aggiunge il nome del professor Giovanni Annicchiarico, agronomo e docente presso l'Università di Foggia.

Annicchiarico era stato uno dei primi casi registrati ad Ariano Irpino: il suo quadro clinico non sembrava destare particolare preoccupazione ma, nonostante l'assenza di patologie pregresse, il coronavirus non gli ha dato scampo. 57 anni, originario di Zungoli, ma residente nel Comune del Tricolle, Annicchiarico ha lasciato la moglie (anche lei positiva) e le due figlie.

Come riporta AvellinoToday.it, il docente aveva partecipato a una delle due feste, tramite le quali il virus si sarebbe diffuso su tutta la comunità arianese. Gli inquirenti, al lavoro in queste ore per ricostruire la mappa dei contagi ad Ariano, ipotizzano che si tratti di quella del noviziato di una suora, alla quale avrebbero partecipato i parenti del ricercatore, venuti presumibilmente dal Nord.

La nota dell'UniFg | L'Università di Foggia si unisce al dolore di familiari, amici e colleghi di Giovanni Annicchiarico, stimato agronomo e docente deceduto nelle scorse ore a causa del Covid-19.
Annicchiarico era un ricercatore del CREA in temporaneo distaccamento presso il Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell'ambiente, ma non era un docente dell'Università di Foggia.
Ai suoi cari va l'ideale abbraccio della comunità accademica, segnatamente quelli del rettore Pierpaolo Limone, del prorettore vicario Agostino Sevi e della direttrice del dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell'ambiente Milena Sinigaglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di Giuseppe Sciarra, regista foggiano vittima di bullismo omofobico quando era bambino: "Per i miei coetanei me lo meritavo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento