Il Coronavirus irrompe anche a Monte Sant'Angelo: tre i casi positivi. La preghiera del sindaco: "Restate a casa"

Ne dà notizia il sindaco di Monte Sant'Angelo Pierpaolo D'Arienzo. I tre sono nelle loro abitazioni in isolamento e non presentano sintomi

"Cari concittadini, la notizia che non avrei mai voluto darvi è arrivata: tre nostri concittadini risultano positivi al Coronavirus/Covid-19. Sono in isolamento nelle proprie abitazioni, stanno bene, sono seguite dalle strutture dell’Asl e al momento non presentano sintomi". Così il sindaco di Monte Sant'Angelo, Pierpaolo D'Arienzo, comunica ai concittadini "una notizia difficile che ci deve far comprendere la gravità della situazione ma non deve spaventarci: se rispettiamo tutti le regole ce la faremo, prima ci fermiamo e prima ripartiamo!"

Il primo cittadino spiega: "Ebbene sì, è arrivato. Quello che fino ad ora pensavamo fosse un problema solo di altri, è diventato anche il nostro. Nostro, significa di tutti. Adesso è il tempo della responsabilità, del senso civico. È necessario restare a casa e uscire soltanto se strettamente necessario. Invito tutti, quindi, a rispettare le disposizioni emanate dal Governo, dalle autorità sanitarie e dal Comune. Quello che oggi ci sembra un sacrificio insormontabile in realtà è l’unica cura e l’unico rimedio. Solo insieme possiamo affrontare questa emergenza.

D'Arienzo aggiunge: "Abbiamo affrontato tante emergenze insieme: dall’interruzione del servizio idrico al forte vento che ha divelto alberi e scoperchiato tetti, dalle nevicate abbondanti allo scoppio delle tubazioni per il gelo. E insieme ne siamo usciti vittoriosi. Certo, quella del COVID-19 è senz’altro l’emergenza più imponente e più difficile che ci troviamo ad affrontare. Una sfida che ci vede tutti in prima linea. Una sfida che vinceremo, ne sono certo. Insieme. Come comunità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi l'appello: "Restate a casa: è la preghiera del vostro Sindaco che sente sulle spalle il peso della responsabilità della salute di un’intera comunità, esattamente come ognuno di noi sente quella responsabilità per la propria famiglia, per i propri figli. Vi voglio bene!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

  • Coronavirus, 8 casi in Puglia ma Capitanata senza vittime né contagi. I positivi scendono a 1222

Torna su
FoggiaToday è in caricamento