Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

Zona rossa per Foggia e San Giovanni Rotondo. San Severo, San Nicandro Garganico, Manfredonia e Cerignola occupano la zona amaranto

Il grafico del picco in Puglia

Foggia e San Giovanni Rotondo, città che ospitano i due ospedali Covid-19, da oggi sono nella zona rossa, ovvero con casi positivi superior a 51.

In seconda fascia, San Severo, San Nicandro Garganico, Manfredonia e Cerignola occupano la zona amaranto. In terza fascia, zona lilla - da 11 a 20 casi - ci sono San Marco in Lamis, Lucera e Torremaggiore. In quarta fascia, zona cipria, San Paolo di Civitate e Torremaggiore.

A seguire tutti gli altri comuni che presentano da zero a sei casi e che è possibile distinguere dal colore grigio (nessun caso positivo), dal bianco (comuni con almeno un caso Covid-19 e massimo 6).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La mappa e l bollettino epidemiologico Regione Puglia 27/03/2020 è disponibile a questo link https://rpu.gl/BollettinoEpid20200327

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Locale sovraffollato, multa e 5 giorni di chiusura dopo 70 giorni di stop forzato. Titolari si scusano: "Situazione ingestibile"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento