menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Ho visto gente morire intorno a me". Paziente guarito: "Non uscite". Negativi al tampone coniugi di 95 e 86 anni contagiati

Due nuovi contagi a Lucera, moglie e figli di un positivo. Negativo il primo tampone dei due coniugi anziani. Pasquale guarito dal Covid-19: "Ho visto cose che mai avrei immaginato di vedere"

Due nuovi contagi, moglie e figlio di un uomo già positivo al virus, una notizia "bellissima" e una telefonata-appello di Pasquale, guarito dal Coronavirus. Tutti di Lucera. Il racconto è del sindaco Antonio Tutolo, impegnato anche quest'oggi nell'ormai quotidiana diretta facebook

"Abbiamo scoperto l'acqua calda", il commento del primo cittadino sui due nuovi casi positivi all'infezione Covid-19. "Se non si separano sono condannati ad essere contagiati, lo diciamo da mesi. Lo davamo per scontato questo fatto qua".

Primo tampone negativo per due coniugi anziani, lui 95 e lei 86: "Sono strafelice perchè ero preoccupato". Entrambi positivi al Covid ora stanno bene: "Non vedo l'ora che anche il secondo tampone sia negativo perché ho voglia di salutarli". 

Altri due lucerini si sono negativizzati: una donna e un uomo, rispettivamente dopo 45 e 40 giorni. Tutolo ha ricevuto la telefonata di uno di loro: "Ho avuto tanta paura, Pasquale quaranta giorni fa stava malissimo, aveva una tosse fortissima, gli hanno fatto il tampone quando è entrato in rianimazione". E ancora, "devi dire ai nostri concittadini di non uscire, di starsene al sicuro, di prendere tutte le precauzioni del mondo. Io l'ho vista quella malattia, sono stato 14 giorni in rianimazione, ho visto gente intorno a me morire, che veniva capovolta, ho visto cose che mai avrei immaginato di poter vedere"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento