menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dimesso uno dei primi contagiati al Covid-19 di San Nicandro: "Una doppia gioia"

Matteo Di Areste, 69 anni, è stato dimesso questa mattina dal reparto malattie infettive del Policlinico Riuniti di Foggia, dopo un calvario iniziato ai primi di marzo

È una Pasqua speciale per il paziente di San Nicandro Garganico, tra i primi casi di persone positive al Covid-19 del suo paese. Questa mattina, infatti, è stato dimesso dal reparto malattie infettive del Policlinico Riuniti dove era ricoverato. È in buone condizioni di salute ed è potuto tornare a casa dopo essere risultato negativo due volte al tampone. 

Come riporta sannicandro.org è stato il figlio Michele a dare la notizia: "Mio padre è stato dimesso proprio nel giorno di Pasqua e per noi è una gioia immensa. Voglio ringraziare per il supporto tutti coloro che ci sono stati accanto". 

Di Areste era stato ricoverato nei primi giorni di marzo per problemi cardiaci all'ospedale 'Masselli Mascia' di San Severo', ma le sue condizioni di salute si sono aggravate progressivamente a causa del Coronavirus al quale era risultato positivo dopo essere stato sottoposto al tampone. Fu poi trasferito nel reparto di terapia intensiva da dove uscì lo scorso 2 aprile. Durante la degenza l'uomo fu sottoposto alle cure dei dirigenti medici anestesisti rianimatori e all’assistenza sanitaria del personale infermieristico della Rianimazione secondo gli attuali protocolli nazionali, compresa la terapia sperimentale a base di Tocilizumab, farmaco off-label utilizzato per il trattamento dell’artrite reumatoide, somministrato per primi in Capitanata, che ha dato buoni risultati in quanto il quadro radiologico polmonare è progressivamente migliorato, fino alla risoluzione dell’insufficienza respiratoria. Da qui il trasferimento al reparto malattie infettive del 'Riuniti' da dove è stato dimesso stamani. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento