Rischio usura, criminalità pronta a fiondarsi sulle famiglie foggiane lacerate dal dramma Coronavirus. Buon Samaritano: "Ci siamo noi"

Il denaro è stato affidato alla Fondazione Buon Samaritano, ed è finalizzato alla concessione di piccoli prestiti senza interessi, a favore di famiglie sovraindebitate e a rischio usura a seguito dell’emergenza da Covid-19

Immagine di repertorio

L’usura ai tempi del Coronavirus, tantissime le famiglie a rischio. Per proteggere le 'potenziali vittime', la Regione Puglia assegna alla fondazione Buon Samaritano di Foggia 150mila euro.

La pandemia in corso ed il conseguente periodo di lockdown stanno offrendo alla criminalità l'occasione per riciclare i cospicui profitti illeciti di cui dispone e di insinuarsi nel circuito dell’economia legale: così l’ombra dell’usura si allunga minacciosa sull’emergenza epidemiologica da Covid-19, come ha ricordato Papa Francesco in una recente omelia a Santa Marta.

Foggia e il pericolo post Pandemia. "Mafia farà man bassa di disperati e sguazzerà nella crisi di imprenditori e commercianti"

Ad essere esposte non sono solo le classi sociali più deboli e le famiglie, ma anche le imprese ed i commercianti, che saranno tentati dal canto delle sirene di coloro che fingeranno di voler offrire aiuto e sostegno, con l’intento invece di rilevare attività in crisi. "Niente di moralmente più grave che speculare sulla disperazione della gente", spiega in una nota la Fondazione antiusura foggiana.

"La criminalità, in presenza di un forte disagio sociale e potendo sfruttare il radicamento sul territorio, in questi frangenti punta ad acquisire un 'consenso sociale', offrendo anche beni di prima necessità a chi ne ha bisogno, proponendosi di fatto come alternativa allo Stato, fingendo di offrire aiuti per poi richiederne la restituzione con i ben noti interessi". 

"Lo Stato ha dotato la Fondazione di cospicue risorse finanziarie per garantire prestiti erogati dalle banche, mentre la Regione Puglia ci ha appena accreditato la somma di 150mila euro, finalizzata alla concessione di piccoli prestiti senza interessi, a favore di famiglie sovraindebitate e a rischio usura a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19".

L'obiettivo della Fondazione in questo delicato momento è di costituire un'ancora di salvezza, una speranza per le tante famiglie lacerate dal dramma Coronavirus, di sottrarle dai tentacoli della criminalità e di proteggerle dal rischio usura. La concessione di detti prestiti è disciplinata dalla legge 108/96 e dal dm 176/2014. "Non imboccate strade sbagliate, parliamone insieme: un pool di volontari, esperti della questione, sono pronti ad accogliervi e ad ascoltarvi", concludono. Per info: 0881.610211, info@buonsamaritano.com.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento