menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da Ansa

Foto da Ansa

Covid, la Asl ai foggiani che rientrano dai paesi a rischio Spagna, Malta, Grecia e Croazia: "Segnalatevi anche qui"

Il tampone non verrà effettuato prima delle 72 ore. Rimane l’obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario e di essere raggiungibili per ogni attività di sorveglianza

I cittadini della provincia di Foggia di rientro da Spagna, Malta, Grecia e Croazia, oltre a compilare l’apposito modello di auto-segnalazione disponibile sul sito istituzionale della Regione Puglia (come previsto dall’ordinanza del presidente della Giunta regionale Pugliese n. 335 del 11.08.2020) possono segnalare il proprio arrivo anche alla mail covid19.richiestatamponi@aslfg.it.

Nella mail è necessario specificare le seguenti informazioni: nome e cognome, data di nascita, indirizzo della residenza o del domicilio, recapito telefonico, stato di provenienza e data di arrivo. Il tampone sarà effettuato non prima delle 72 ore dal momento del rientro.

Nel frattempo, come previsto dall’ordinanza regionale, rimane l’obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario e di essere raggiungibili per ogni attività di sorveglianza. L’obbligo di quarantena cessa dopo l'esito negativo del tampone.

In caso di comparsa di sintomi, è obbligatorio avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’ufficio Igiene della Asl

Contestualmente, gli operatori della Asl sono impegnati senza sosta nelle attività di sorveglianza attiva delle persone positive al Covid-19 e di tracciamento dei contatti per ricostruire le catene di contagio e contenere la diffusione del virus.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento