Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

'Coronavirus mi fai un baffo', 7 attività e circoli ancora aperti e 49 persone pizzicate a violare i divieti: pioggia di denunce

La Guardia Finanza in provincia di Foggia ha denunciato 56 persone (tra cui 7 titolari di attività commerciali)

Immagine di repertorio

In piena emergenza sanitaria da Coronavirus, la Guardia di Finanza ha denunciato 56 persone e sottoposto a sequestro circa 8820 articoli non sicuri per la protezione sanitaria individuale.

I finanzieri del Comando Provinciale Foggia, negli ultimi giorni, in stretta sinergia con le altre due Forze di Polizia, coordinate dalla Prefettura di Foggia, nell’ambito dei dispostivi finalizzati alla verifica del rispetto delle prescrizioni imposte dall’Autorità di Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria, hanno controllato 461 persone, acquisendo altrettante autodichiarazioni, e denunciandone 56 per aver violato i divieti introdotti dall’inizio di marzo.

Tra i denunciati anche sette titolari di attività commerciali. In particolare, è stata proposta all’Autorità Prefettizia la chiusura di un circolo ricreativo, con annesso bar, dove sono stati individuati tre avventori ed il titolare del circolo, intenti a consumare bevande, incuranti dei divieti che dovevano rispettare. Tutti sono stati denunciati a piede libero.

Nei confronti del titolare dell’esercizio commerciale, cui è stato intimato nell’immediatezza di interrompere lo svolgimento dell’attività, è stato proposto all’Autorità di Pubblica Sicurezza, la sospensione della licenza di somministrazione di alimenti e bevande.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Coronavirus mi fai un baffo', 7 attività e circoli ancora aperti e 49 persone pizzicate a violare i divieti: pioggia di denunce

FoggiaToday è in caricamento