Coronavirus, record di contagi in Capitanata (567): in Puglia 1.659 casi e 34 morti

Per la Capitanata si tratta del numero più alto di contagi giornalieri registrato dall'inizio dell'emergenza. Sale a 39.766 il numero degli attualmente positivi, mentre i pazienti guariti dall'infezione sono 14.696

Sono 1.659 i casi positivi registrati oggi in Puglia su 9.820 test: 577 in provincia di Bari, 96 in provincia di Brindisi, 176 nella provincia BAT, 567 in provincia di Foggia, 78 in provincia di Lecce, 159 in provincia di Taranto, 5 residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota. Per la Capitanata si tratta del numero più alto di contagi giornalieri registrato dall'inizio dell'emergenza. 

Nel Foggiano si registrano anche 7 delle 34 vittime di oggi: le altre sono state accertate nelle province di Bari (14), Lecce (5) e Taranto (6).

Sale a 39.766 il numero degli attualmente positivi, mentre i pazienti guariti dall'infezione sono 14.696. 

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati  794.335 test, il totale di casi accertati è di 55.247 così suddivisi: 21416 nella provincia di Bari, 6.362 nella provincia di Bat, 3.915 nella provincia di Brindisi, 13.156 nella provincia di Foggia, 4.197 nella provincia di Lecce, 6.567 nella provincia di Taranto, 364 attribuiti a residenti fuori regione e 2 di residenza non nota. 

Il bollettino di martedì 1° dicembre 2020. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento