51 comuni foggiani Covid-free. Effetto movida finora non c'è stato. "Questo ci fan ben sperare ma virus è lo stesso"

La situazione del Coronavirus in provincia di Foggia e in Puglia. L'analisi del professor Pierluigi Lopalco, responsabilie della task force sull'emergenza sanitaria

A fare da contraltare alla preoccupazione dei cittadini della provincia di Foggia circa gli assembramenti sulle spiagge o all'esterno dei locali nel week-end appena trascorso, i dati sull'emergenza sanitaria da Covid-19. 

In Puglia, ma soprattutto in Capitanata, la circolazione dell'infezione sembra essersi arrestata. Per sei giorni su sette non sono stati registrati né casi positivi e né decessi. E ad oggi, 51 dei 61 comuni sono Covid-free.

L'unico centro foggiano in fascia cipria è Torremaggiore, con 6-10 casi attuali. Nella fascia da 1 a 5 Foggia, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, San Nicandro Garganico, Cagnano Varano, Manfredonia, Lucera, Cerignola e Bovino. Nell'intera regione i positivi - sui 4531 casi totali - sono 146. 

In Puglia il livello di circolazione del virus ora è molto basso "ma non è mutato". Quindi "non vuol dire che la situazione non possa cambiare in futuro, soprattutto nel momento in cui arriveranno persone da fuori e i locali si riempiranno. È evidente che in condizioni di affollamento il virus possa circolare. Per questo bisogna restare previdenti e prudenti" ha dichiarato sabato scorso a FoggiaToday Pierluigi Lopalco, responsabile coordinamento emergenze epidemiologiche della Regione, secondo il quale bisognerà ugualmente prepararsi ad una eventuale seconda ondata, che "non si può prevedere" ha aggiunto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rispetto all'effetto Movida, il professore dell'università di Pisa ha ribadito che "se il virus sta circolando tra i ragazzi ci saremmo accorti degli eventuali effetti non prima di metà giugno. È il principio di circolazione del virus: se esso circola in una popolazione giovane e sana e non dà molto segno di sé, il ragazzo potrebbe essere asintomatico o al massimo avere una febbricola che neppure riferisce, e circolando potrebbe arrivare a contagiare qualche membro più anziano o con patologia. Tutto questo, fino a ora non è accaduto e questo ci fa ben sperare”.

Leggi l'intervista completa a Pierluigi Lopalco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento