Il Coronavirus è entrato anche al Don Uva di Foggia: c'è un caso positivo, isolamento per pazienti e operatori

Il Dipartimento di prevenzione della Asl Foggia provvederà, secondo i protocolli e le disposizioni vigenti, ai test tampone o quant'altro ritenuto necessario per tutte le persone entrate in contatto con il paziente

Immagine di repertorio

Paziente positivo al Coronavirus ricoverato nel centro per anziani 'Opera Don Uva' di Foggia.  Si tratta, come precisano da Universo Salute, di un cittadino della provincia, ricoverato presso l'area ospedaliera (non RSA, non ex art.26) della struttura.

"Sin dai primi sospetti del contagio (presumibilmente da elemento esterno alla struttura) la Direzione Sanitaria si è immediatamente attivata con il competente Dipartimento di Prevenzione della Asl Foggia che - fatte le opportune verifiche del caso - ha disposto, in via precauzionale, l'isolamento domiciliare per gli operatori che sono stati più a stretto contatto con il paziente, nonché l'isolamento interno per i degenti più vicini al paziente contagiato". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Dipartimento di prevenzione della Asl Foggia provvederà quindi, secondo i protocolli e le disposizioni vigenti, ai test tampone o quant'altro ritenuto necessario per tutte le persone entrate in contatto con il paziente. "Per vostra e nostra tranquillità - proseguono dalla struttura - stiamo procedendo a ciclo continuo alla sanificazione e disinfezione dei luoghi di degenza dei pazienti, nonché di tutta la struttura sanitaria. Tutti i lavoratori sono dotati dei previsti dispositivi di protezione individuale, il cui approvvigionamento risulta comunque estremamente difficoltoso nonostante le sollecitazioni rivolte alla protezione civile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Feltri terrorizzato da Foggia: non lo ferma nemmeno il dramma del Coronavirus, è odio nei confronti del capoluogo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento