Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Coronavirus, per contenere la diffusione il Policlinico Riuniti corre ai ripari: le nuove direttive e l'appello all'utenza

Coronavirus: sospensione di attività ambulatoriali, spostamenti di date per visite ed esami e nuove modalità d’accesso per alcuni Servizi al Policlinico Riuniti di Foggia

Sono state decise dalla Direzione dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Foggia nuove misure organizzative per contribuire a contenere la diffusione del coronavirus e per ottimizzare l’impiego di personale sanitario in relazione a questa priorità del momento. 

La prima attenzione riguarda gli accessi alle strutture sanitarie: la presenza nelle sale d’attesa degli ambulatori verrà regolamentata in modo da ridurre un affollamento. Pertanto, al fine di mettere in campo tutte le migliori misure precauzionali, resteranno sospese fino al 23 marzo 2020 le attività ambulatoriale in regime istituzionale ad eccezione delle prestazioni indifferibili e/o con carattere di urgenza e delle prestazioni per pazienti oncologici. Gli utenti in possesso di una prenotazione in tale intervallo di tempo verranno ricontattati e riprogrammati nella prima data utile; le prestazioni prenotate in attività libero professionale; a partire dal 10 marzo attività del Centro Unico Prelievi ad eccezione delle prestazioni indifferibili e/o aventi carattere di urgenza e per pazienti oncologici.

Ai cittadini che devono prenotare visite ed esami specialistici si chiede la massima collaborazione al fine di evitare di affollare le sale d’attesa degli Sportelli Unici-CUP, è opportuno utilizzare il numero unico prenotazioni 800.466.222 oppure i servizi on line presenti sul sito web del Policlinico di Foggia. Non verrà applicata la sanzione a tutti coloro che dal 9 al 23 marzo non eseguano la prestazione ambulatoriale prenotata (visite o esami), considerata la cogenza della presente disposizione. 

Si ricorda infine che, come previsto dalle ultime disposizione nazionali e regionali a tutela precauzionale delle persone ricoverate, sono state introdotte misure che limitano l’accesso dei visitatori alle aree di degenza dell’ospedale; in tutti questi luoghi è ammessa possibilmente una persona per paziente al giorno nella sola fascia oraria 18-19.

All’esterno dell’ospedale di Foggia è stato allestito un oosto medico avanzato di pre-triage dove le persone con sintomi (febbre, raffreddore, tosse) vengono sottoposte a triage e poi, se necessario, assegnate in sicurezza ai reparti ospedalieri. I cittadini sono invitati alla massima collaborazione e a recarsi presso il Policlinico Riuniti di Foggia solo se strettamente necessario, al fine di limitare le possibilità di contagio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, per contenere la diffusione il Policlinico Riuniti corre ai ripari: le nuove direttive e l'appello all'utenza

FoggiaToday è in caricamento