Cronaca Centro - Università / Piazza Camillo Benso Cavour

I furbetti della notte ai tempi del Coronavirus: birre, chiacchierate e giri in auto non sfuggono alla polizia

Auto con quattro persone a bordo in via Virgilio. Due quarantenni bevevano birra davanti a un distributore di piazza Cavour. In via Monfalcone quattro persone consumavano bevande in un'area commerciale

Foto di repertorio

Sono scattati da pochi giorni gli obblighi imposti con i decreti del presidente del Consiglio dei Ministri allo scopo di contenere la diffusione del virus Covid-19. A tutti viene raccomandato di restare a casa e gli spostamenti sono consentiti solo per comprovate necessità, con esibizione di autocertificazione alle forze dell’ordine. Eppure non mancano i furbetti che approfittano della notte per eludere le misure.

Difatti, intorno alle 2, in via Virgilio, gli agenti della Squadra Volente e del Reparto Prevenzione Crimine, nel corso del  servizio di prevenzione e controllo del territorio, rivolto a verificare il rispetto delle prescrizioni imposte, hanno fermato un’autovettura con quattro persone a bordo. Il conducente ha riferito che stava accompagnando alcuni suoi ospiti con cui aveva trascorso alcune ore insieme. 

Poco prima, intorno a mezzanotte, due  quarantenni, sono stati trovati in un distributore automatico di bevande di Piazza Cavour intenti a chiacchierare e a consumare alcune birre.

Qualche prima, transitando per via Monfalcone, gli agenti hanno notato una saracinesca semi aperta di un esercizio commerciale. Incuriositi, hanno verificato che all’interno si trovavano quattro persone di nazionalità romena intente a consumare delle bevande.

Tutte le persone sopra indicate sono state denunciate per la violazione all’art. 650 del codice penale, non avendo rispettato il contenuto della vigente normativa a tutela del contenimento dei contagi da COVID-19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I furbetti della notte ai tempi del Coronavirus: birre, chiacchierate e giri in auto non sfuggono alla polizia

FoggiaToday è in caricamento