rotate-mobile
Sabato, 24 Settembre 2022
Cronaca Centro - Cattedrale / Via Arpi

"Ci state uccidendo". Locali chiusi in via Arpi dopo la mezzanotte, ma la movida continua (anche senza mascherina)

Il titolare di un locale di via Arpi a Foggia denuncia: "Spiegatemi che senso ha, tutta la gente fuori e noi con le attività chiuse"

Come da Dpcm del 13 ottobre - che consente le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie) sino alle 24 con consumo al tavolo e sino alle 21 in assenza di consumo al tavolo - anche ieri sera allo scoccare della mezzanotte i locali di via Arpi, zona della movida di Foggia, hanno chiuso. 

Una misura che evidentemente non è servita a scoraggiare più di tanto i giovani, rimasti oltre la mezzanotte fuori, di cui alcuni erano senza mascherina, altri le avevano abbassate e altri ancora erano in cerchio senza rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

"Tutti i locali di via Arpi chiusi. Spiegatemi che senso ha, tutta la gente fuori e noi con le attività chiuse. Che senso ha questo, fatemi capire il senso. Ci state uccidendo" il commento di uno dei proprietari delle attività di via Arpi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ci state uccidendo". Locali chiusi in via Arpi dopo la mezzanotte, ma la movida continua (anche senza mascherina)

FoggiaToday è in caricamento