Troppi contagi in città: chiudono vie, parchi e giardini. L'isola pedonale nel week-end dalle 11-14 e 18-22

Si invita la cittadinanza ad uscire di casa solo per motivi urgenti ed indifferibili. Il presidente Iaccarino sottolinea che in questo momento vi è piena condivisione sull’adozione di misure restrittive e sulla linea dura dell’amministrazione per il bene di tutti i cittadini

Il presidente del Consiglio comunale Leonardo Iaccarino ha convocato in via straordinaria ed urgente la conferenza dei capigruppo per oggi alle 11.30 d’intesa con il sindaco, per comunicazioni in materia anticovid.

Visto il numero di contagi sempre più crescente, si è pensato di adottare misure restrittive attraverso un’imminente ordinanza sindacale che prevederà tra l’altro.

Ecco cosa prevede l'ordinanza

La chiusura della villa comunale, ad eccezione del solo transito pedonale all’interno della stessa mediante l’utilizzo degli accessi di via Scillitani e via Galliani dalle 7 alle 14 e dalle 16 alle 20, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e con l’obbligo di indossare correttamente la mascherina, fatta eccezione per i minori di 6 anni e per i soggetti che presentino forme di incompatibilità certificata con l’uso continuativo della mascherina.

L’accesso a parchi, giardini ed aree verdi non recintati è condizionato esclusivamente ad attività motoria o sportiva in forma isolata o in compagnia di sole persone conviventi, con divieto di svolgimento di attività ludica di qualsiasi tipo Resta comunque vietata ogni attività motoria e/o sportiva in forma organizzata e/o di gruppo ed è fortemente raccomandato l’allontanamento dall’area nel caso in cui, per il numero elevato di fruitori, non risulti possibile mantenere il distanziamento fisico previsto dalle norme in vigore. 

Il divieto su tutto il territorio comunale dell’uso delle panchine pubbliche e di ogni altro manufatto idoneo ad essere utilizzato come seduta. E’ consentito sedersi solo in forma isolata e per brevi periodi di riposo nell’ambito dell’attività motoria o sportiva.

Su tutto il territorio comunale è vietato il consumo all’aperto di alimenti e bevande in qualsiasi contenitore.

La chiusura al pubblico h24 dei giardini pubblici di piazza Giordano per tutti i giorni della settimana.

La chiusura al pubblico di via Lanza, corso Vittorio Emanuele II (tratto da via Diomede a via Oberdan/corso Garibaldi) e largo degli Scopari con divieto di permanervi o di transitarvi, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso, agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni.

Il divieto assoluto di transito, nelle medesime aree per qualsiasi categoria di veicolo ad eccezione dei mezzi di soccorso, degli organi di polizia e dei veicoli al servizio delle persone diversamente abili titolari di contrassegno ai sensi degli articoli 188 del Codice della Strada e 381 del Regolamento di esecuzione del Codice della Strada. 

I divieti di chiusura al pubblico valgono dalle 11 alle 14 e dalle 18 alle 22 del sabato e della domenica, in considerazione del fatto che proprio alle 22 scattano i divieti di circolazione stabiliti del DPCM del 3 novembre 2020. 

La chiusura al pubblico di Via Podgora, con divieto di permanervi o di transitarvi, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso, agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni. Il divieto assoluto di transito per qualsiasi categoria di veicolo ad eccezione dei mezzi di soccorso, degli organi di polizia e dei veicoli al servizio delle persone diversamente abili titolari di contrassegno. Sono altresì consentiti il transito e la sosta ai veicoli dei residenti titolari di contrassegno per la fruizione della sosta a pagamento nel settore specifico. Il provvedimento di chiusura per via Podgora è valido dalle 10 alle 20 di tutti i giorni della settimana. 

"Si invita la cittadinanza ad uscire di casa solo per motivi urgenti ed indifferibili. Il presidente Iaccarino sottolinea che in questo momento vi è piena condivisione sull’adozione di misure restrittive e sulla linea dura dell’amministrazione per il bene di tutti i cittadini. L’appello, quindi del presidente, alla cittadinanza è quello di rispettare in maniera responsabile le disposizioni che verranno impartite dall’amministrazione. Tali provvedimenti sono il fruttto di un continuo confronto con l’ufficio territoriale del Governo e della massima condivisione dei capigruppo di minoranza e maggioranza dell’amministrazione comunale"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento