Già in 1000 hanno violato il decreto anticontagio. Il Prefetto ai foggiani indisciplinati: "Obbedite, salute è bene di tutti"

La lettera del prefetto: "Mi rivolgo a coloro che, per ragioni incomprensibili non si vogliono uniformare alle regole: la salute è un bene di tutti e, come tale, tutti, nessuno escluso devono obbedire alle leggi con responsabilità"

Il prefetto Raffaele Grassi

"Lavoro straordinario per contenere la diffusione del virus". Con queste, il prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, ringrazia il questore, i comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, i sindaci, le polizie locali e il personale sanitario per l'impegno messo in campo contro la diffusione del virus Covid-19.

Poi si appella alla cittadinanza: "Applaudo al comportamento della comunità foggiana tutta per il rispetto delle regole comportamentali previste nei decreti normativi e nelle ordinanze regionali. Bisogna fare di più, però. Mi rivolgo a tutti coloro che, per ragioni incomprensibili non si vogliono uniformare alle regole".

"A loro dico che la salute è un bene di tutti e, come tale, tutti, nessuno escluso, devono obbedire alle leggi con senso di responsabilità. Lo dobbiamo per rispetto verso ogni singolo individuo e alle famiglie, verso coloro che sono in prima linea per la tutela della salute pubblica e che combattono questa battaglia. Si eviti poi ogni tipo di assembramento e si resti a casa", conclude Grassi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'occasione, il prefetto traccia anche un primo bilancio dei controlli effettuati, nei giorni dal 13 al 18 marzo, dalle Forze di Polizia sul rispetto dei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri. Nel complesso sono state controllate 10.643 persone e acquisite 6216 autocertificazioni. Denunciate 942 persone per le violazioni alle restrizioni imposte e altre quattro per falsa attestazione o dichiarazione sulla identità o su qualità personale propri o di altri. Per altri reati, invece, sono state denunciate 95 persone, arrestati in nove. Controllati 625 esercizi commerciali (68 titolari denunciati ex art. 650 C.P.; titolari sanzionati amministrativamente 771). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento