Coronavirus, salgono a quattro i contagi in Ginecologia. Al via il trasferimento del reparto: "Nuove procedure e cautele"

Quattro, al momento, i medici risultati positivi, a distanza di pochi giorni l'uno dall’altro. Dattoli: “Domani nuovo tampone per il comparto. Non sappiamo cosa abbia determinato il contagio, ma riteniamo sia quasi certamente esterno”

Immagine di repertorio

“Domani avremo una riunione tecnica per rivedere non solo i percorsi (già collaudati nella prima ondata di Covid-19), ma tutta una serie di procedure e di cautele da adottare per la sicurezza di pazienti, operatori sanitari e medici”.

Così il direttore generale del Policlinico Riuniti di Foggia, Vitangelo Dattoli, in merito ai contagi registrati ‘alla spicciolata’ nella struttura di Ginecologia. Quattro, al momento, i medici risultati positivi, a distanza di pochi giorni uno dall’altro: “Stanno bene”, tiene a precisare il dg, che esclude possa trattarsi di un focolaio interno. “Non abbiamo individuato, e sarà difficile farlo, cosa abbia determinato il contagio, ma riteniamo sia quasi certamente esterno”, spiega.

Dei medici contagiati, invece, “tre sono a casa e sono asintomatici o paucisintomatici. Uno solo è stato ricoverato, ma riteniamo di poterlo dimettere al più tardi dopodomani”, assicura. I contagi registrati non hanno provocato lo stop delle attività ospedaliere, che - come era già previsto nel piano di rafforzamento Covid - a partire da domani verranno trasferite “nel grande reparto di Ginecologia allestito al primo piano della Maternità. Previsto anche l’ampliamento della struttura ostetrico-ginecologica Covid”.

Il trasferimento al piano, i cui lavori sono terminati circa 20 giorni fa, verrà terminato entro la fine della prossima settimana. Sempre nella giornata di domani, “ovvero a sette giorni dall’ultimo contatto", inoltre, verrà "nuovamente sottoposto a tampone il comparto sanitario - infermieri, ausiliari e medici - ma siamo abbastanza certi che non ci saranno risultati inattesi. La classificazione di contatto stretto, infatti, era  stata già fatta il 2 ottobre ed era risultata negativa”, conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento