Cronaca Villaggio Artigiani / Via delle Casermette

Coronavirus, nel carcere di Foggia il focolaio più esteso: 37 positivi tra detenuti e agenti penitenziari

L'aggiornamento nei dati contenuti nell'ultimo report nazionale del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria: al 31 maggio si contano 56 positivi al Covid-19 in sei carceri pugliesi. Si tratta di detenuti, poliziotti e personale amministrativo delle strutture penitenziarie di Bari, Foggia, Lecce, San Severo, Taranto e Turi

Immagine di repertorio

Resta l'allerta Coronavirus nel carcere di Foggia, dove si registra il numero più altro di contagi tra le case circondariali di Puglia.

Come riporta l'agenzia di stampa Dire, stando ai dati contenuti nell'ultimo report nazionale del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, al 31 maggio si contano 56 positivi al Covid-19 in sei carceri pugliesi. Si tratta di detenuti, poliziotti e personale amministrativo delle strutture penitenziarie di Bari, Foggia, Lecce, San Severo, Taranto e Turi.

"Nell'istituto foggiano resta il focolaio più esteso con 37 contagi complessivi (un poliziotto e 36 detenuti, due dei quali ricoverati in ospedale)", si legge nell'agenzia. "A Bari i positivi sono 4 detenuti, a Lecce 7 (2 detenuti, 3 poliziotti e 2 amministrativi), a San Severo due detenuti, uno dei quali ricoverato, a Taranto 5 (4 detenuti e un agente) e a Turi un poliziotto contagiato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nel carcere di Foggia il focolaio più esteso: 37 positivi tra detenuti e agenti penitenziari

FoggiaToday è in caricamento