Barba e capelli… in barba ai divieti anti Covid: servizio in casa per un uomo agli arresti domiciliari, poi si nasconde nella doccia

Accade a Monte Sant'Angelo. Denunciato il cliente (era agli arresti domiciliari), mentre il barbiere è stato sanzionato per la violazione alle norme anti Covid19; prevista anche la sospensione della licenza al Comune

Immagine di repertorio

Barba e capelli… in barba ai divieti anti Covid. Accade a Monte Sant’Angelo, dove i carabinieri hanno sanzionato un barbiere abusivo e il suo cliente, un uomo agli arresti domiciliari.

Nel dettaglio, una pattuglia della stazione carabinieri, impegnata nel controllo del rispetto delle prescrizioni Covid – 19, mentre si trovava all’interno nell’abitazione di una persona sottoposta agli arresti domiciliari - che a prescindere dalle limitazioni imposte dalla pandemia aveva comunque l’obbligo di permanere nella propria abitazione - nota qualcosa di strano.

Infatti, dopo il controllo, apparentemente regolare, i due carabinieri escono dall’abitazione e davanti casa notano una macchina a loro nota poiché di proprietà e in uso ad un  barbiere di Monte Sant’Angelo. I due militari, dopo aver effettuato un rapido controllo della zona, senza mai aver perso di vista l’ingresso dell’abitazione del controllato, tornano indietro per procedere ad una seconda e più approfondita verifica.

Entrando nuovamente a casa, infatti, i militari notano che a terra vi erano dei ciuffi di capelli, che il soggetto tentava prima di nascondere e poi goffamente di far credere che si stesse tagliando i capelli da solo. Vista l’inconsueta reazione dell’uomo, che stranamente si era improvvisato barbiere, i militari ispezionavano con maggiore cura tutti i locali dell’abitazione, fin quando, all’interno del bagno, e precisamente nel box doccia, trovavano il vero barbiere accovacciato sul piatto doccia, il quale, in forte imbarazzo, non forniva alcuna spiegazione convincente circa la sua presenza all’interno di quella casa.

All’esito del controllo, la persona agli arresti domiciliari è stata denunciata all’autorità giudiziaria per le violazioni alle prescrizioni imposte dal suo status di ristretto, mentre il barbiere è stato sanzionato per la violazione alle norme anti Covid19; inoltre quest’ultimo sarà segnalato per la sospensione della licenza al Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento