Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Covid, dosi dei vaccini a fuori lista: controlli dei Nas in Puglia

Il primo a segnalare delle anomalie è stato il presidente dell'ordine dei medici della Asl di Brindisi, Arturo Oliva. Le verifiche dei Nas

Nas, foto Ansa di repertorio del 2018

La somministrazione dei vaccini anti-covid fa discutere. Mentre le vaccinazioni proseguono a ritmo serrato secondo un ordine di priorità stabilito dal piano strategico nazionale, in Italia non mancano le denunce di chi sostiene di esser stato scavalcato da altre categorie di lavoratori o ancora meglio, le segnalazioni sul mancato rispetto dell'ordine di priorità.

Denunce che in Puglia hanno portato i carabinieri del Nas a effettuare delle verifiche. Il primo a segnalare delle anomalie è stato il presidente dell'ordine dei medici della Asl di Brindisi, Arturo Oliva (l'articolo su Brindisireport).

Come riporta l'Ansa Puglia, "nella Asl Bat sarebbero stati invece vaccinati cinque insegnanti, un appartenente alle forze dell'ordine (la Questura ha aperto una indagine interna) e un soggetto 'di interesse istituzionale'. Nel caso delle forze dell'Ordine, si tratterebbe di operatori in servizio nei Pronto soccorso e nell'ospedale 'da campo' di Barletta".

Sempre l'agenzia, sottolinea che "a Bari ci sarebbero anche cento giovanissimi studenti del corso di laurea in scienze infermieristiche che però sarebbero tirocinanti e quindi in diritto di ricevere il vaccino".

Non sarebbero gli unici casi segnalati in Puglia. Siamo nel campo delle ipotesi e del pourparler anche per quanto riguarda le segnalazioni che circolerebbero sul web tra gli utenti della provincia di Foggia.

Entrambe le procure - di Bari e Trani - al momento non avrebbero ricevuto denunce su episodi anomali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, dosi dei vaccini a fuori lista: controlli dei Nas in Puglia

FoggiaToday è in caricamento