Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Vico del Gargano

Stretta dei carabinieri sul Gargano. Al setaccio i luoghi della movida: 30 denunciati, sequestrati due coltelli

I servizi nei comuni di Vico del Gargano, Cagnano Varano, Carpino, Rodi Garganico, Ischitella, Peschici e Isole Tremiti. Monitorati i comuni, attività anche lungo il litorale con elicotteri e motovedette

Nei fine settimana di luglio, i reparti della Compagnia Carabinieri di Vico del Gargano hanno intensificato i controlli sul territorio, per verificare il rispetto delle norme anticovid nei luoghi a  vocazione turistica, vigilare sul crescente flusso veicolare, assicurare il tranquillo svolgimento degli eventi culturali e folkloristici nei paesi, contrastare lo spaccio, l’uso degli stupefacenti e l’ubriachezza molesta, ricercare i veicoli rubati, rilevare i tentativi di evasione dei soggetti ristretti ai domiciliari, intercettare la detenzione illegale di armi o oggetti atti ad offendere, captare i soggetti con precedenti di polizia, vigilare sulle vittime “Codice Rosso”, accertare l’osservanza delle norme “salvavita” del Codice della Strada e della navigazione.

I carabinieri hanno pattugliato in particolare nei fine settimana, le aree vicine agli esercizi pubblici, dove si snoda la “movida” ed il desiderio di divertirsi induce ad una minor attenzione, alla propria ed all’altrui incolumità. I controlli sono stati rivolti anche nei riguardi di soggetti sospettati di portare coltelli e oggetti atti ad offendere, la cui immediata disponibilità potrebbe provocare gravi eventi, specie negli ambienti di aggregazione ove si fa uso di droga ed abuso di alcolici.

I servizi delle Stazioni di Vico del Gargano, Cagnano Varano, Carpino, Rodi Garganico, Ischitella, Peschici, Isole Tremiti, gli equipaggi della Sezione Radiomobile e del Battello Pneumatico CC N203, che vigila sull’Arcipelago delle Tremiti in supporto alla Motovedetta CC 800 “Costantini”, hanno permesso di controllare, sul fronte anti-Covid, 35 esercizi pubblici ed alcuni lidi balneari, che risultavano aver regolarmente recepito le previste prescrizioni. Ad un 'Pub Bar', a Rodi garganico, è stata elevata la sanzione di 500 euro per aver “emesso musica oltre l’orario consentito”.

Sul fronte del contrasto allo spaccio, uso stupefacenti e ubriachezza molesta, un soggetto 21enne con precedenti di polizia è stato deferito per spaccio di stupefacenti, poiché sottoposto a controllo a piedi in Cagnano Varano ed è stato trovato in possesso di 43 grammi di marijuana occultata all’interno dei pantaloni. Immediato il sequestro della sostanza. 24 invece i giovani deferiti per uso di stupefacenti trovati in possesso, in Vico del Gargano, Isole Tremiti, Peschici e Cagnano Varano, di dosi personali di eroina, hashish e marijuana, tutte sottoposte a sequestro. Sull’Isola di San Domino, i carabinieri hanno sanzionato un turista 51enne, con precedenti di polizia, che in stato di ubriachezza molestava i turisti.

i carabinieri di Rodi Garganico e Carpino, nell’ambito dei servizi di ricerca di auto oggetto di furto, ha ritrovato e restituito ai proprietari, un ciclomotore ed una Fiat Panda. L’auto è stata ritrovata abbandonata, mentre il ciclomotore è stato recuperato a seguito del controllo di un soggetto con precedenti di polizia, che è stato deferito per ricettazione.

A Peschici e Rodi Garganico, invece, a seguito di perquisizione, due giovani sono stati deferiti poichè trovati possesso di due coltelli, lunghi rispettivamente 10 cm e 20 cm, subito sequestrati. Ai fini della sicurezza stradale, i carabinieri hanno elevato 120 contravvenzioni al codice della strada, con conseguente detrazione di punti, riguardanti l’obbligo di indossare le cinture di sicurezza ed il casco protettivo, l’uso del cellulare alla guida, la mancata copertura assicurativa, guida sotto influenza alcolica, guida senza patente, mancata revisione. 3 i veicoli sottoposti a fermo amministrativo. Il soggetto a cui è stata contestata la guida sotto influenza alcolica, rilevata mediante etilometro, è risultato guidare con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l.

Circa 400 i controlli effettuati a carico di soggetti sottoposti agli arresti domiciliari. In Ischitella, un soggetto 37enne con precedenti di polizia, agli arresti domiciliari, è stato denunciato per evasione poiché si era allontanato dalla sua abitazione arbitrariamente. Intercettata la presenza di 140 soggetti con precedenti di polizia che, ricorrendone i presupposti verranno proposti per l’emissione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune dove sono stati denunciati o controllati. Complessivamente sono state identificate 680 persone e controllati 450 veicoli. Durante lo svolgimento dei servizi, i militari hanno vigilato sulle vittime dei reati “Codice Rosso”, eseguendo oltre 350 attività tendenti a prevenire ulteriori episodi violenti. 

Monitorato il litorale garganico da Peschici e Capojale, sino all’arcipelago delle Isole Tremiti: l’attività d’istituto svolta dalla motovedetta CC N 203 delle Tremiti e dalla motovedetta CC 800 “Costantini”, ha consentito di vigilare sui conducenti delle imbarcazioni a cui sono state richiamate le vigenti norme, riguardanti in particolare il rispetto della disciplina di protezione delle aree marine, la corretta conduzione delle imbarcazioni e la guida sotto l’influenza dell’uso di alcolici e stupefacenti. In atto e prossima, ovunque, l’intensificazione di tali controlli.

Importante anche l’attività di sorvolo ricognitivo svolta dal 6° Elinucleo CC di Bari mediante Elicottero CC 109 che ha permesso di rilevare cartograficamente le zone del territorio soggette ad abbandono incontrollato di rifiuti, possibili abusi edilizi, altre illeceità ed il monitoraggio dei siti archeologici. Le operazioni di servizio eseguite hanno previsto l’impiego di 120 Carabinieri, 60 veicoli istituzionali, gli equipaggi dei mezzi Navali e del Nucleo Elicotteri di Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta dei carabinieri sul Gargano. Al setaccio i luoghi della movida: 30 denunciati, sequestrati due coltelli

FoggiaToday è in caricamento