menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Ispettori del lavoro sguinzagliati nel Foggiano: 8 aziende irregolari, multe e provvedimenti a San Valentino

Otto le azione risultate irregolari, adottati 5 provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale. Ancora, contestate 18 violazioni amministrative e comminate sanzioni per un importo complessivo di € 52.700

Controlli degli ispettori del lavoro nel periodo di San Valentino. Nel corso dell’attività ispettiva programmata per l’anno 2019 dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Foggia, finalizzata a contrastare il fenomeno del lavoro nero e al controllo dell’osservanza delle disposizioni di legge in materia di lavoro, infatti, gli ispettori hanno effettuato 9 accessi ispettivi presso altrettanti esercizi pubblici nella città di Foggia e in alcuni Comuni della Provincia.

Da tali controlli sono emerse 8 aziende irregolari e sono state riscontrate violazioni che hanno riguardato l’occupazione in nero di 14 lavoratori. Sono stati adottati 5 provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale, in quanto è stato accertato l’impiego di personale non risultante dalle scritture obbligatorie in misura pari o superiore al 20 per cento del totale dei lavoratori regolarmente occupati; provvedimenti successivamente revocati su istanza delle ditte, previo pagamento delle relative sanzioni e regolarizzazione dei rapporti di lavoro.

Nel complesso sono state contestate 18 violazioni amministrative e comminate sanzioni per un importo complessivo di € 52.700, oltre che una violazione penale per l’utilizzo di un impianto di videosorveglianza non autorizzato, con sanzione di € 1.549. Ancora una volta l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Foggia ha conseguito risultati degni di nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 17 gennaio, la Puglia torna 'arancione': cosa è consentito fare e cosa no

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento