rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Il giorno dopo Salvini, CSOA Scuria: “Ciao Matteo, saluti dalla Terronia antifascista!”

Matteo Salvini: "L'unico che non abbiamo visto è stato proprio Salvini. Che è uscito dalla porta secondaria". Carica di alleggerimento al lancio di uova e pomodori

Il giorno dopo Salvini, torna il sereno – o quasi – a Foggia. Per strada, nei bar e sui luoghi di lavoro non si fa che parlar dell’arrivo del leader del Carroccio in città, delle sue dichiarazioni e soprattutto dall’accoglienza riservatagli dai suoi sostenitori, ma anche e soprattutto dagli attivisti del CSOA Scuria, protagonisti di una contestazione culminata con il lancio di uova e pomodori. Azione dimostrativa alla quale le forze dell’ordine hanno risposto con una carica di "alleggerimento", durata, fortunatamente poco. Il bilancio è di una ragazza ferita alla testa

Successivamente alla protesta, sulla pagina ufficiale del Centro Sociale Occupato Autogestito di via Da Zara, è comparso un post in cui il gruppo commenta la giornata di contestazione.  “Abbiamo visto un corteo compatto occupare il viale. Arrivare a ridosso delle quattro camionette. E carabinieri e polizia, in assetto antisommossa. E finanzieri in tiro per l’occasione. Abbiamo alzato i nostri cori. E la nostra parte crescere, minuto dopo minuto. I compagni, gli amici, i foggiani di tutte le generazioni e di tutte le provenienze. I neoborbonici nella terra di nessuno”.

Noi con Salvini: "Accesi i riflettori su una città abbandonata dalle istuzioni"

E ancora: “Nessun “alleggerimento” ci ha “dispersi”. Ci siamo dispersi quando l’abbiamo deciso noi. Abbiamo visto la nostra città. E, alla fine della giostra, l’unico che non abbiamo visto è stato proprio Salvini. Che è uscito dalla porta secondaria. Ciao Matteo, saluti dalla Terronia antifascista!”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giorno dopo Salvini, CSOA Scuria: “Ciao Matteo, saluti dalla Terronia antifascista!”

FoggiaToday è in caricamento