menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La situazione è drammatica". Quasi tutti positivi al convento dei Cappuccini: "Molti con sintomi". Messe a porte chiuse

Ieri la decisione delle messe a porte chiuse. Oggi le motivazioni di padre Franco Moscone spiegate a Padre Pio Tv: "Tutta la comunità eccetto tre fratelli sono al momento contagiati, molti con sintomi"

Messe a porte chiuse presso il Convento dei frati cappuccini di San Giovanni Rotondo. A motivare a Padre Pio Tv "le decisioni pesanti" prese ieri, è l'Arcivescovo di Vieste-Manfredonia-San Giovanni Rotondo Franco Moscone, nonché presidente di Casa Sollievo della Sofferenza a direttore generale dei gruppi di preghiera di Padre Pio.

"Ho ricevuto alcune mail che mi accusano di essere miscredente e quasi blasfemo per quanto deciso" ha fatto sapere Moscone, che però ha sottolineato che "non ci tocca salvare il credo ma i credenti, non ci tocca salvare la pratica ma i praticanti". E che "la chiusura è uno strumento di salvaguardia e di coerenza con la realtà"

La situazione "è drammatica" spiega Moscone. "Tutta la comunità eccetto tre fratelli sono al momento contagiati, molti con sintomi". 

Per questo motivo "non è possibile mantenere il servizio come avveniva prima". Inoltre, ha puntualizzato l'arcivescovo, "tutta la provincia religiosa ha grandi problemi perché ci sono molti fratelli contagiati che non possono venire ad aiutare il santuario"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento